Per la difesa arriva Taverniti

lunedì 28 dicembre 2009

Natale è passato ma sotto l’albero dell’Omega Bagaladi-San Lorenzo, la triade Maesano-Villari-Maesano fa trovare al tecnico ed ai tifosi un pacco dono coi fiocchi per la difesa: Davide Taverniti, centrale, classe 1984, originario di Bagnara Calabra.

Necessario dopo l’addio di Leonardis, il rinforzo è stato cercato e voluto dalla società che ha dato mandato al direttore sportivo Gianni Condemi di tornare sul mercato centrando così l’obiettivo di portare a Bagaladi un centrale di qualità.

Il forte difensore, che aveva iniziato la stagione al Castrovillari, è un giocatore di grande spessore tecnico ed ha alle spalle diversi campionati di Serie D ad alti livelli tra le fila di Messina, Adrano e Vibonese oltre al Castrovillari. La società rossoverde ha aggiunto dunque un altro tassello al già competitivo mosaico a disposizione del tecnico Pippo Laface.

La testa della classifica, consolidata nell’ultima giornata del girone di andata, la finale di Coppa conquistata e da disputare contro il Rende ed ora un altro colpo di mercato di sicuro impatto. Il piccolo grande Bagaladi continua a stupire tutti.

Per avere Taverniti, la società ha dovuto affrontare e superare una concorrenza spietata da parte di numerose compagini anche di Serie D tra le quali l’Adrano, che ha insistentemente cercato di riprenderlo a distanza di un anno e mezzo. “Siamo certi – ha affermato il giovane co-presidente Giuseppe Maesano – che Taverniti sia un rinforzo ottimo che si rivelerà utilissimo in questa seconda fase di stagione che vogliamo vivere da protagonisti”.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

CAMPIONI D'INVERNO!!!!

domenica 20 dicembre 2009

E se ne va...la capolista se ne va...

Vittoria esterna sul neutro di Fuscaldo contro il Praia fanalino di coda ed allungo in testa per la squadra di mister Laface. Che chiude il girone d'andata a quota 31 staccando Montalto e Rende che cadono a Cutro e Scalea. Tiene ancora la Bovalinese.
Ma quel che conta e che continuiamo a guardare tutti dall'alto, guadagnando qualche gradino nella lunga scala che ci porterà alla fine di questo esntusiasmante torneo.

Buone feste dalla società dell'Omega Bagaladi-San Lorenzo.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

La capolista batte un ottimo Scalea

lunedì 14 dicembre 2009

O.BAGALADI: Pettranca, Vazzana, Scappatura (31’st Lori), Caracciolo (11’st Candito), Di Lorenzo, Cassaro, Crucitti, Correnti, Fiorino, Di Maggio, Libri (5’st Anghelone). In panchina: Marengo, Pascu, Russo, Leonardis. All. Laface

SCALEA: Spingola (15’st Marchese), Oliva, De Miglio, Longo A., Cambria, Vanzetto (38’st Lombardo), Foderaro, Attanasio, Longo F. (19’st Del Popolo), Faye, Pizzini. In panchina: Lombardo, Venere, Corapi. All. Viola

Arbitro: Cefalà di Lamezia Terme (Luppino di Cosenza e Grillo di Catanzaro)

Marcatori: 11’pt Fiorino (OB), 28’pt Longo F., 27’st Crucitti

Note: spettatori 300 circa, recupero 0’ e 4’

di Federico Curatola

BAGALADI. Vince ed allunga l’Omega Bagaladi-San Lorenzo che fa un regalo di Natale ai suoi tifosi battendo il temibile Scalea, capace di vincere domenica scorsa a Melito e che sperava da questa doppia trasferta nell’Area Grecanica di fare bottino pieno. Partita non bella, nonostante i nomi in campo, da una parte e dall’altra. Da parte del Bagaladi c’era il primato da conservare; gli ospiti invece non potevano permettersi ulteriori passi falsi per non vedere allontanarsi la zona play-off cui Viola ed i suoi puntano.Così contratte le due squadre hanno dato vita ad una partita tirata, senza molte occasioni da goal, giocate più a centrocampo che nelle due aree di rigore.Lo Scalea ha avuto al 9’ la palla per portarsi in vantaggio con Pizzini che servito da Faye ha calciato fuori da pochi passi. Due minuti dopo i padroni di casa passano con Fiorino che di testa insacca un pallone perfettamente pennellato dall’ottimo Crucitti dalla sinistra.
Lo Scalea allora si rende più pericoloso e perviene al pareggio al 28’ con Fabio Longo che dal vertice dell’area di rigore calcia di sinistro a giro. Traiettoria arcuata e bassa, palla che carambola sul palo lontano e s’insacca. Non accade più nulla fino alla fine del tempo e nella ripresa la musica non cambia. Ma è Il Bagaladi a credere di più nella vittoria ed a cercare il goal prima con Di Maggio che triangola con Fiorino a da dentro l’area calcia addosso a Spingola in disperata uscita.Poi è Fiorino a saltare più in alto di tutti ed a colpire di testa senza però riuscire a spedire in porta.
Al 27’ il goal partita: Fiorino va sul fondo, mette un pallone in area piccola dove Crucitti raccoglie, dribbla un difensore e di destro scarica rabbiosamente in fondo al sacco. Trovato il vantaggio il Bagaladi pensa a difenderlo e ad acquisire così tre importantissimi punti che lo vedono allungare in vetta, sfruttando i passi falsi delle dirette concorrenti.Dopo aver centrato la finale di coppa mercoledì scorso contro la Gioiese, il Bagaladi si gode il primato. Soddisfatti il mister Pippo Laface e la dirigenza, con in testa il focoso giovane presidente Giuseppe Maesano, raggianti ma consapevoli che il cammino è ancora lungo.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

SIAMO IN FINALE!!! A febbraio ci aspetta il Rende

mercoledì 9 dicembre 2009

Per la seconda volta consecutiva il Bagaladi disputerà la finale regionale di Coppa Italia Dilettanti, la quarta della sua storia.

Da detentori del trofeo ci ripresentiamo adesso di fronte ad un'altra grande, il Rende, per giocarci l'ingresso nella storia del calcio calabrese. E' vero nella storia ci siamo già, grazie alla vittoria dello scorso anno contro il Praia, ma la storia ora possiamo riscriverla, poichè abbiamo la possibilità di vincere per due volte consecutive il trofeo, impresa che non è mai riuscita a nessuno!

E allora intanto ci godiamo l'accesso alla partitissima che si terrà il 3 febbraio 2010 sul campo ancora da destinarsi; ci godiamo il primato in classifica nel campionato in corso e ci godiamo questo splendido gruppo di ragazzi che la maglia rosso-verde ormai ce l'hanno nel cuore!

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Il Bagaladi oggi guarda tutti dall'alto

domenica 6 dicembre 2009

O.BAGALADI: Marengo 6,5, Gambino 6,5, Leonardis 6 (34’st Fiorino 7), Candito 7, Pipitò 6,5, Cassaro 6, Crucitti 6,5, Caracciolo 7, Pascu 6,5, Di Maggio 6,5 (38’s Correnti sv), Scappatura 6. In panchina: Petranca, Lori, Anghelone, Cappellaccio, Libri. All. Laface

MONTALTO: Nicolosi 6, Bria 5,5, Lappanese 5.5, Cundari 6, Viterbo 6 (38’st Aloe 6,5), Scanga 6, Nosdeo 6,5, Bonanno 6, Porco 6,5, Spader 5,5 (34’st Vitiritti sv), Mellace 5,5. In panchina: Marino, Pascuzzo, Guzzo, Lucia, Marrello. All. Cipparrone

Arbitro Mancuso di Vibo (Olivadoti e Grillo di Lamezia Terme)

Marcatori: 20’ pt Porco (MO), 2’ st Di Maggio (OB) e 37’st Fiorino (OB)

Note: spettatori 250 circa. Recupero 3’ e 4’. Ammoniti: Marengo, Leonardis, Pipitò e Pascu (OB), Bonanno e Porco (MO).

di Federico Curatola

BAGALADI. Nel matc-clou della tredicesima giornata l’Omega Bagaladi-San Lorenzo stende il Montalto in rimonta ed agguanta la testa della classifica. Spinti da una calda tifoseria, i rossoverdi che sentivano molto la partita sono partiti contratti mentre il Montalto, cinico e spietato, ha colpito con il solito Porco facendo tremare per un tempo i padroni di casa.
Già al 2’ Porco scattando sul filo del fuorigioco si presentava davanti a Marengo calciando incredibilmente a lato. Al 15’ ci prova Di Maggio, rientrante dopo un lungo infortunio, ma la sua punizione finisce di poco alta. Al 20’ arriva il goal ospite con Porco che sfugge nuovamente alla non impeccabile difesa casalinga e con un bel tocco supera Marengo in uscita. La rete addormenta un po’ la gara che ha rischiato fino alla fine del primo tempo di incattivirsi, ma l’arbitro ha amministrato bene la gara.
Nella ripresa il Bagaladi entra in campo con un piglio diverso, schiacciando i biancazzurri di Cipparrone nella loro metà campo ed a tratti nella propria area. Al 2’ Candito lancia Di Maggio che entra in area e con un pregevole tocco di esterno sinistro batte Nicolosi per ‘1-1. Al 16’ cross di Crucitti e Caracciolo solo a centro area colpisce male di testa mettendo a lato. Un minuto dopo gli ospiti si portano in avanti con Nosdeo che serve Spader in profondità ma l’attaccante pecca in lucidità calciando alto. Al 30’ Di Maggio penetra in area e calcia rasoterra ma il suo tiro viene deviato in angolo da un difensore. Al 37’ arriva il goal partita. Di Maggio apre per Pascu che dopo una dirompente discesa sulla sinistra crossa rasoterra in area dove appostato sul secondo palo c’è Fiorino che controlla e calcia in rete. Il tiro rimpalla tra portiere e palo e balzellando supera la linea. Il guardalinee ben appostato segnala il goal e le proteste del Montalto non sono state veementi.
Il vantaggio galvanizza il Bagaladi che prova a chiudere il match prima con Pascu e poi con Fiorino ed il Montalto ha provato a gettarsi in avanti per pervenire al pareggio provando in mischia con Bonanno e con Aloe. Ma dopo quattro minuti di recupero il signor Mancuso di Vibo emette il triplice fischio finale e sugli spalti la festa può cominciare. Oggi l’Omega guarda tutti dall’alto e pensa già a mercoledì quando nella difficile trasferta di Gioia Tauro si gioca l’accesso alla seconda finale consecutiva di Coppa.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

O.Bagaladi-Acri 3-1

lunedì 23 novembre 2009

Bagaladi: Petranca 6, Vazzana 6, Scappatura 6 (46’ Lori 7), Di Lorenzo 6, Pipitò 7, Cassaro 6, Candito 6 (49’ Crucitti 7,5), Gambino 6, Pascu 6,5, Correnti 7, Fiorino 6,5. Allenatore La Face 7.
Acri: Di Iuri 6, De Rose 5,5, Altomare 5,5, Cavatorti 6, Tankoua 7 (80’ Perri s.v.), De Luca 6,5, Domanico 5,5 (80’ Santo s.v.), Balsamo 6,5, Tuoto 5 (82’ Gallo D. s.v.), Brillante 6,5, Tucci 6. Allenatore Curcio 6.
Arbitro: Loprete di Catanzaro 6,5.
Marcatori: 2’ Balsamo (rig.), 73’ Fiorino, 75’ Crucitti, 88’ Pascu.
Bagaladi. Rimonta vincente dell’Omega Bagaladi San Lorenzo che ha la meglio su un coriaceo Acri. Sotto di un gol dopo appena due minuti di gioco causa un’ingenuità del suo capitano Di Lorenzo, i reggini, con un veemente finale tutto cuore, ribaltano meritatamente il risultato, scavalcano il Rende in classifica e si riportano solitari al secondo posto all’inseguimento della sempre più sorprendente Bovalinese di Panarello.
Decisiva, ai fini del risultato, la mossa di mister La Face che ad inizio ripresa ha inserito gli esterni offensivi Crucitti e Lori che hanno provocato sconquassi nella difesa cosentina, cambiando letteralmente volto alla partita.
Neanche il tempo di cominciare e l’Acri si porta in vantaggio. Di Lorenzo strattona in area Brillante e al signor Loprete di Catanzaro (buona la sua direzione) non rimane altro che fischiare il giusto penalty che Balsamo trasforma spiazzando Petranca alla sua destra.
La reazione dei padroni di casa non tarda ad arrivare. Al 5’ Fiorino mette al centro una palla deliziosa per Pascu, ma il bomber rumeno spedisce incredibilmente alto. Ancora Fiorino ci prova al 18’ ma la sua conclusione sorvola la traversa. La prima frazione di gara vede i reggini costantemente proiettati in avanti, anche se non si registrano ulteriori palle gol. L’Acri controlla agevolmente le sfuriate locali e raggiunge gli spogliatoi con un prezioso gol di vantaggio.
Ad inizio ripresa la svolta con i cambi accennati in precedenza. Gli attacchi del Bagaladi sono incessanti. Ci provano Candito (48’), Cassaro (59’), Pascu (63’), Fiorino (68’), ma la palla non vuole saperne di entrare. Al 70’ il pareggio sembra cosa fatta quando Pascu di testa supera anche l’estremo ospite, ma Tucci respinge incredibilmente sulla linea, strozzando in gola l’urlo del gol al buon pubblico presente sugli spalti.
Il Bagaladi non si demoralizza e al 73’ pareggia. Pipitò serve centralmente Lori, il cui assist per Fiorino viene trasformato in rete dal bomber palmese. Neanche il tempo di gioire per la rete che i locali si portano meritatamente in vantaggio. Lori crossa al centro: Tankoua respinge corto e Crucitti, con un velenoso diagonale, supera Di Iuri imparabilmente. Sugli spalti si scatena l’entusiasmo, mentre in campo si sviluppa un parapiglia causato dall’esultanza di Fiorino in faccia alla panchina ospite. L’attaccante del Bagaladi a fine partita ha comunque chiesto scusa per il gesto e le scuse sono state accettate con grande fair play da mister Curcio. Lo stesso Curcio nell’occasione è stato espulso, così come La Face che, qualche minuto prima, era stato allontanato dal terreno di gioco per proteste.
L’Acri non è più in grado di reagire e all’88’ i locali vanno a segno per la terza volta con Pascu, abile a spingere in rete un pallone respinto da Di Iuri su un tiro ravvicinato a colpo sicuro di Lori.
(di Federico Strati - tratto da www.stadioradio.it)

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Battuta l'Amantea per 2-0

domenica 8 novembre 2009

O.BAGALADI: Petranca, Candito, Gambino, Cassaro, Pipitò, Scappatura, , Crucitti, Caracciolo, Pascu (dal 44’ st Correnti), Libri, Corona. In panchina: Marengo, Tripodi, Di Lorenzo, Lori, Nucera, Russo. Allenatore: La Face

AMANTEA: Andreoli, Reale, Aloe, Levato, Benincasa (dal 37’ st Morelli), Catalano, Talarico, Cairo, Di Dio (dal 18’ st Piazza)., Scozzafava (dal 29’ st Curcio), Nunnari.In panchina: Parrotta, Vanzetto, Esposito, Natalino. Allenatore: Ortolini

ARBITRO: Garoffalo di Vibo Valentia ( Grosso e Torzia di Lamezia Terme)

MARCATORI: 37’pt e 25’st Pascu

NOTE: Ammoniti: Scappatura, Pascu, Libri, Petranca e Tripodi (OB), Levato e Talarico (A). Spettatori: 300 circa. Angoli: 4-3 per l’O.Bagaladi. Recupero: 0’ pt, 3’ st

di Federico Curatola

L’Omega Bagaladi-San Lorenzo si lancia all’inseguimento della capolista Bovalinese battendo l’Amantea al “Tina Abenavoli”. Ancora privo del bomber Di Maggio, il collettivo di mister Laface è spinto dai goal degli attaccanti che non fanno rimpiangere l’assenza del “RE”. Tre goal di Fiorino domenica scorsa all’Isola, due goal di Pascu all’Amantea ed il Bagaladi vola.

Quella con i blucerchiati è stata una partita molto intensa. Pronti via e sono subito i padroni di casa a avere un’occasione dopo appena 40 secondi con Corona che, servito da Libri, calcia addosso ad Andreoli. Al 7’ l’Amantea potrebbe andare in vantaggio. Di Dio scappa sul filo del fuorigioco e si presenta solo davanti a Petranca, lo supera, ma la difesa si salva. Al 29’ Crucitti si vede respingere in angolo da Andreoli una forte conclusione dal dischetto. Al 37’ il Bagaladi sblocca il risultato. L’attaccante rumeno Pascu favorito da un rimpallo calcia mettendo la palla alla spalle dell’incolpevole Andreoli. L’Amantea ha protestato molto perché a terra c’era Pipitò, ma l’arbitro avrà considerato la regola del vantaggio.

Nella ripresa fin da subito il Bagaladi ha cercato di chiudere il match. Al 6’ Pascu in posizione dubbia si presenta davanti ad Andreoli e invece di calciare serve un pallone al centro ma non c’è nessuno a raccogliere e ribadire in rete. Al 10’ Crucitti nuovamente a tu per tu con Andreoli, si fa ipnotizzare dall’estremo tirrenico. Il Bagaladi recrimina subito dopo per un presunto fallo da rigore di Reale su Corona, ma l’arbitro lascia proseguire. Ci prova al 14’ ancora l’ottimo Crucitti che calcia fuori ed al 21’ quando su una non perfetta uscita di Andreoli, Pascu non riesce a coordinarsi bene per calciare. L’Amantea si fa vedere timidamente dalle parti di Petranca che però non incorre in pericoli importanti. Al 25’ della ripresa arriva il goal che chiude il match. Candito dalla destra mette un pallone sublime sul secondo palo dove c’è appostato Pascu che di testa e mette in rete. Preme ancora sull’acceleratore la compagine casalinga con Corona al 26’ che calcia fuori mentre nella parte finale della gara l’Amantea cerca di portarsi in avanti. Da segnalare due sole azioni: Piazza in slalom contrastato dalla difesa e Nunnari che al 33’ disturbato da un avversario prova la conclusione che finisce abbondantemente alta.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

3-2 alla Bovalinese. Tranquilli in semifinale

mercoledì 28 ottobre 2009

O.BAGALADI: Marengo 7, Lori 6,5, Gambino 6,5, Di Lorenzo 6,5 (18’st Cassaro), Pipitò 7 (7’st Nucera), Leonardis 6, Candito 6,5, Tripodi 6, Pascu 7,5 (30’pt Russo 6,5), Correnti 7, Corona 7. In panchina: Petranca, Scappatura, Crucitti, Caracciolo. All. Laface

BOVALINESE: Cogliandro 5,5, Romeo 6, Criaco 6, Squillace 6,5, Parlongo 5 (1’st Scarfone), Cosenza 6, Pizzata 5,5, Avarello 6, Amadu 6,5 (18’st Portera), Carpentieri 5,5 (1’st Baccillieri 5,5), Grillo 6. In panchina: Sergi, Panaja, Bevilacqua. All. Panarello

Arbitro: sig. Maraniello di Paola (Vommaro e Grillo)

Marcatori: 13’pt Pascu, 22’pt Tripodi, 24’pt Corona, 19’st Portera (BO), 42’st Squillace (BO)

Note: spettatori 100 circa.

di Federico Curatola

BAGALADI. Battendo la Bovalinese anche nella gara di ritorno l’Omega Bagaladi-San Lorenzo conquista la semifinale che si disputerà il 18 novembre ed il 9 dicembre. I rossoverdi avevano ipotecato già nella gara d’andata al “Cartisano” il passaggio del turno superando gli amaranto per 0-2 grazie alle reti messe a segno da Pascu e Corona. Anche oggi i due attaccanti sono stati i matadores di una Bovalinese imbottita di riserve. Anche mister Laface ha fatto rifiatare qualche elemento come il portiere Petranca, sostituito da un ottimo Marengo, Crucitti e Caracciolo. Gloria anche per Tripodi che partito titolare ha realizzato il goal del 2 a 0.

L’obiettivo semifinale galvanizza i detentori della Coppa Italia Regionale che stanno trovando una certa continuità di risultati e di qualità di gioco, nonostante le assenze pesanti e prolungate. Ancora in infermeria Fiorino, che però dovrebbe tornare disponibile già per la gara di campionato di domenica, e Di Maggio, il cui recupero sarà un po’ più lungo.

La cronaca della gara si concentra praticamente nel primo quarto e nell’ultimo, con uno stallo nella parte centrale. Si parte fortissimo con Pascu che al 5’ anticipa di petto l’ultimo uomo e s’invola verso la porta calciando però fuori. Al 13’ arriva il primo goal. Incursione di Corona che dribbla un avversario e dal fondo mette in mezzo per Pascu che appoggia in rete. Passano nove minuti e l’azione si ripete in fotocopia ma stavolta è Pascu a fornire a Tripodi un assist perfetto per il facile 2-0. Al 24’ poi l’Omega cala il tris con Corona, imbeccato da un preciso traversone di Pascu. Col destro l’attaccante palermitano non fallisce.

Nella ripresa è la Bovalinese a farsi più intraprendente e sale in cattedra Marengo. Il giovane portiere sventa più volte il goal, prima su Avarello, poi su Amadu. Al 5’ è lo stesso Amadu a colpire il palo con un colpo di testa ravvicinato. Al 15’ Grillo entra in area dalla destra e calcia ottimamente impegnando l’estremo bagaladese . Al 18’ in contropiede gli ospiti trovano il goal con Portera che a porta vuota appoggia in fondo al sacco su assist di Baccillieri. Nel finale, dopo un palo centrato da Avarello arriva la rete del definitivo 3 a 2 con Squillace che calcia angolando il tiro e centrando l’angolino basso alla sinistra di Marengo.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Steso il Rende per 1-0 nonostante le pesanti assenze

lunedì 26 ottobre 2009

O.BAGALADI: Petranca 6,5, Gambino 6,5, Scappatura 6, Di Lorenzo 6,5, Pipitò 6,5, Cassaro 7, Crucitti 8, Candito 7 (43’st Tripodi), Pascu 7,5, Caracciolo 7,5, Libri 7 (46’st Vazzana). In panchina: Marengo, Leonardis, Lori, Nucera, Russo. All. Laface.

RENDE: Occhiuzzi 6,5, Sarro 6, Molinari 6 (6’st Capitano 6), Scarlato 5,5, Cataldo 6, Deffo 5,5, Cirigliano 5,5 (14’st Tamburro), Ambrogio 6, Prete 5, Altomare 5,5 (26’st Molinari F), Tripodi 6. In panchina: Randazzo, Carnevale, Riolo, Dotro. All. Andreoli.

Arbitro: Musso di Siracusa

Marcatore: 41’pt Pascu

Note: spettatori 250 circa. Ammoniti Deffo (RE), Pipitò e Di Lorenzo (OB).

di Federico Curatola

BAGALADI. Importante vittoria per l’Omega Bagaladi-San Lorenzo contro un buon Rende, forse troppo rinunciatario. Prova limpida per la formazione rossoverde. Prova di alto livello nonostante le pesanti assenze di Di Maggio, Correnti, Fiorino e Corona, ma quelli che sono scesi in campo sono stati determinati e vogliosi di dimostrare che aldilà delle individualità, il gruppo è forte e punta in alto. C’era voglia di riscatto dopo il derby di domenica scorsa in cui il Bagaladi era stato raggiunto nel finale dalla Melitese. Ed è giunta questa vittoria che seppur di misura, ha accontentato i tifosi e soddisfatto la dirigenza per la mole e la qualità del gioco espresso.

Poche le occasioni per via di due difese pressoché perfette. All’8’ il primo brivido: cross di Candito, testa di Pascu ed illusione ottica del goal ma la palla finisce sull’esterno della rete. Al 17’ diagonale di Pascu largo, controllato da Occhiuzzi. Al 23’ si fa vedere il Rende, ma il tiro di Tripodi è largo. Al 41’ il gal che decide il match. Pascu raccoglie in area una palla vagante e calcia di potenza in fondo al sacco. Al 44’ è Libri a provarci dal limite ma la palla finisce alta.

Il secondo tempo è ancora più avaro di occasioni. Al 5’ Pascu ci prova di potenza su punizione dal vertice dell’area di rigore. Palla rasoterra e deviazione di Occhiuzzi in angolo. Il Bagaladi controlla la partita senza mai esporsi a pericoli. A centrocampo Caracciolo e Pipitò hanno avuto la meglio appoggiandosi su Crucitti e Libri, ottimi in fase di costruzione.

Al 38’ Crucitti mette in mezzo per Pascu che in spaccata mette clamorosamente sulla traversa da due passi. Al 40’ l’unico pericolo per la porta di Petranca con il cross di Tripodi e Cassaro che anticipa in angolo Tamburro svantando una buona azione d’attacco ospite. Finise così dopo cinque minuti di recupero. Il Bagaladi mette in carniere tre punti importanti giunti soprattutto contro una diretta avversaria.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Il derby finisce iun parità, il Bagaladi deve prendersela con sè stesso

lunedì 19 ottobre 2009



Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Il Bagaladi vince soffrendo con la Gallicese

lunedì 12 ottobre 2009

O.BAGALADI S.L.: Petranca, Vazzana, Scappatura, Caracciolo, Di Lorenzo, Cassaro, Crucitti, Correnti (4’st Pascu), Fiorino (29’st Corona), Di Maggio (45’st Leonardis), Libri. In panchina: Marengo, Candito, Lori, Troiano. All. Laface

GALLICESE: Quarta, Di Bartolomeo, Penna, Di Miccoli, Pianese, Vitetta, Ripepi, Zappia, Greco, Toscano (46’ Sanzica), Minniti. In panchina: Talotta, Gattuso, Facciolo, Riso, Femia, Chirico. All. Russo.

Arbitro: Longo di Paola (Maiorano e Vommaro di Paola)

Marcatori: 16’ Di Maggio, 19’ Zappia (GA), 43’ Pascu

NOTE: ammoniti: Vazzana, Caracciolo, Di Lorenzo, Cassaro (O.Bagaladi); Ripepi (Gallicese). Esplusi per reciproche scorrettezze Corona (OB) e Greco (GA). Spettatori 300 circa. Osservato un minuto di silenzio per le vittime dell’alluvione di Messina.

di Federico Curatola

BAGALADI. Vittoria in extremis per l’Omega Bagaladi San Lorenzo su un’ostica Gallicese che si è difesa con ordine ed ha affrontato a viso aperto la squadra rossoverde. Marius Pascu toglie le castagne dal fuoco a mister Laface al termine di una gara non bella caratterizzata da palle lunghe e gioco frammentato. Poche le trame di gioco degne di nota.

Bagaladi che è parso confuso al centro del campo dove invece la Gallicese imbottita di centrocampisti ha ingabbiato i portatori di palla e quindi interrotto sul nascere le potenziali azioni offensive. Una partita così era logico che si sbloccasse con un episodio. Al 16’ Greco calibra male il retropassaggio, s’inserisce Di Maggio che trafigge Quarta. Il goal accende la gara. Tre minuti dopo, la Gallicese perviene al pareggio. Corner corto, cross di Ripepi e Zappia stacca solo al centro dell’area e realizza. Un minuto dopo è ancora Di Maggio a sfiorare il goal. Cross di Crucitti e colpo di testa a lato.

Non succede più nulla fino al riposo. Nella ripresa bisogna attendere circa 20’ per il primo brivido. Ed è davvero un brivido per la difesa di casa poiché Greco da pochi passi calcia fuori dopo uno svarione della difesa rossoverde, allegra in alcune circostanze. Entrano Corona e Pascu in avanti e la partita cambia.

Il Bagaladi preme sull’acceleratore. AL 34’ Di Maggio prova da fuori con palla di poco a lato. A due minuti dal 90’ Pascu raccoglie una palla vagante al limite dell’area, la stoppa, la fa scendere e lascia partire una sassata terrificante che Quarta non vede nemmeno. Il goal liberatorio regala i tre punti al Bagaladi ma non cambia la sostanza della gara, poco entusiasmante.

In recupero, Corona e Greco, protagonisti di un faccia a faccia, sono stati espulsi dal signor Longo che ha arbitrato bene.

O.BAGALADI S.L.: Petranca, Vazzana, Scappatura, Caracciolo, Di Lorenzo, Cassaro, Crucitti, Correnti (4’st Pascu), Fiorino (29’st Corona), Di Maggio (45’st Leonardis), Libri. In panchina: Marengo, Candito, Lori, Troiano. All. Laface

GALLICESE: Quarta, Di Bartolomeo, Penna, Di Miccoli, Pianese, Vitetta, Ripepi, Zappia, Greco, Toscano (46’ Sanzica), Minniti. In panchina: Talotta, Gattuso, Facciolo, Riso, Femia, Chirico. All. Russo.

Arbitro: Longo di Paola (Maiorano e Vommaro di Paola)

Marcatori: 16’ Di Maggio, 19’ Zappia (GA), 43’ Pascu

NOTE: ammoniti: Vazzana, Caracciolo, Di Lorenzo, Cassaro (O.Bagaladi); Ripepi (Gallicese). Esplusi per reciproche scorrettezze Corona (OB) e Greco (GA). Spettatori 300 circa. Osservato un minuto di silenzio per le vittime dell’alluvione di Messina.

di Federico Curatola

BAGALADI. Vittoria in extremis per l’Omega Bagaladi San Lorenzo su un’ostica Gallicese che si è difesa con ordine ed ha affrontato a viso aperto la squadra rossoverde. Marius Pascu toglie le castagne dal fuoco a mister Laface al termine di una gara non bella caratterizzata da palle lunghe e gioco frammentato. Poche le trame di gioco degne di nota.

Bagaladi che è parso confuso al centro del campo dove invece la Gallicese imbottita di centrocampisti ha ingabbiato i portatori di palla e quindi interrotto sul nascere le potenziali azioni offensive. Una partita così era logico che si sbloccasse con un episodio. Al 16’ Greco calibra male il retropassaggio, s’inserisce Di Maggio che trafigge Quarta. Il goal accende la gara. Tre minuti dopo, la Gallicese perviene al pareggio. Corner corto, cross di Ripepi e Zappia stacca solo al centro dell’area e realizza. Un minuto dopo è ancora Di Maggio a sfiorare il goal. Cross di Crucitti e colpo di testa a lato.

Non succede più nulla fino al riposo. Nella ripresa bisogna attendere circa 20’ per il primo brivido. Ed è davvero un brivido per la difesa di casa poiché Greco da pochi passi calcia fuori dopo uno svarione della difesa rossoverde, allegra in alcune circostanze. Entrano Corona e Pascu in avanti e la partita cambia.

Il Bagaladi preme sull’acceleratore. AL 34’ Di Maggio prova da fuori con palla di poco a lato. A due minuti dal 90’ Pascu raccoglie una palla vagante al limite dell’area, la stoppa, la fa scendere e lascia partire una sassata terrificante che Quarta non vede nemmeno. Il goal liberatorio regala i tre punti al Bagaladi ma non cambia la sostanza della gara, poco entusiasmante.

In recupero, Corona e Greco, protagonisti di un faccia a faccia, sono stati espulsi dal signor Longo che ha arbitrato bene.




La rete di Pascu (tratto da StadioRadio.it)

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

0-2 a Bovalino. Semifinale ipotecata!

mercoledì 7 ottobre 2009

Ottima la prova dei rossoverdi sul difficile "Cartisano" di Bovalino. 0-2 il risultato finale.
Due reti nel primo tempo, Pascu di testa e Corona in fuga solitaria, stendono una Bovalinese mai doma che ha più volte cercato di impensierire il neo-arrivato Antonio Petranca. Esordio felice per il portiere dell'Omega Bagaladi San Lorenzo che ha dimostrato sicurezza e riflessi pronti sia tra i pali che nelle uscite.

Ora si attende la Gallicese per la 5° di campionato. Intanto la semifinale di Coppa, con la vittoria esterna di oggi, è molto più vicina.

Le altre gare in programma:

Montalto - Scalea 1-0
Isola C.R. Rende 2-0
Guardavalle - N.Gioiese 2-1




I goal (tratti da tuttosportcalabria.it)

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Arrivano i tre punti. Cutro battuto 2-0, ci pensa Di Maggio

mercoledì 30 settembre 2009

O.BAGALADI: Marengo 6, Lori 5,5, Libri 7, Caracciolo6,5, Di Lorenzo 6,5,Cassaro 6,5, Crucitti 6,5, Correnti 6 (33’st Pipitò 6), Fiorino 6 (23’st Tripodi 6), Di Maggio 7, Pascu 6,5 (43’ Leonardis sv). In panchina: Scambia, Corona, Vazzana, Scappatura. All. Laface.

CUTRO: Zizza 7, Villaverde 6, Pignanelli 6, Arabia 6, Maione 5,5, Parise 6, Marino L. 5,5 (1’st Squillace 5), Crugliano 5,5 (11’st Marino R. 5,5), Scalise 5, Montesano 6 (34’st Giuda 5), Nicotera. In panchina: Tucci, Rota, Bigotta, Toscano. All. Morelli.

Arbitro sig. Nicoletti di Catanzaro (Vecchi Valeri e Sicilia)

Marcatore: 41’pt (rig) e 47’st Di Maggio

Note: Recupero 2’ e 4’. Spettatori 200 circa. Ammoniti Caracciolo e Cassaro (OB); Zizza, Villaverde, Pignanelli (CU).

di Federico Curatola

BAGALADI - Arriva la vittoria in casa rossoverde. Arriva nel recupero della prima giornata contro un Cutro troppo arrendevole ma che comunque ha ben figurato. I tre punti conquistati contribuiscono a sollevare il morale in casa bagaladese dopo le tensioni dei giorni scorsi.

Non è stata una bella gara. L’Omega Bagaladi-San Lorenzo ha avuto sempre il pallino del gioco ed ha imbastito anche qualche azione da goal, soprattutto nel primo tempo.

Bisogna attendere 18 minuti per vedere un’azione degna di nota. Punizione corta di Di Maggio che imbecca Pascu sul secondo palo e Zizza sventa miracolosamente. Prima della fine del primo tempo l’Omega Bagaladi passa su rigore. Correnti lancia Crucitti steso in area da Pignanelli. Di Maggio dal dischetto spiazza Zizza. Un minuto dopo altro lampo dei padroni di casa, sempre con Di Maggio che si fa ipnotizzare da Zizza.

Nel secondo tempo si vedono ancora meno azioni. Unico lampo con Pascu che fa da sponda per Fiorino il quale no si coordina bene e calcia ampiamente a lato.

Inizia la girandola delle sostituzioni. Entrano Tripodi, Pipitò e Leonardis per Correnti, Fiorino e Pascu da una parte, Squillace, Marino R. e Giuda per Marino L., Crugliano e Montesano. Si arriva così senza sussulti ai minuti di recupero. E’ il 92’ quando Di Maggio, lanciato da Crucitti, tira fuori dal cilindro una delle sue magie. Tiro dal vertice dell’area che trafigge Zizza e scaccia un bel po’ di spettri dal “Tina Abenavoli”. C’è tempo per un altro brivido: Di Maggio restituisce il favore a Crucitti davanti a Zizza che compie l’ennesimo miracolo. Finisce 2-0 per il Bagaladi. Arrivano i tre punti, il bel gioco verrà, almeno così assicurano gli addetti ai lavori.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

L'Omega impatta con una buona Gioiese

domenica 27 settembre 2009

>O.BAGALADI: Marengo 5,5, Candito 6 (6’st Pascu 6,5), Lori 5, Pipitò 5,5 (30’st Caracciolo sv), Di Lorenzo 5,5, Cassaro 6, Crucitti 7, Correnti 6,5, Fiorino 6 (35’st Corona sv), Di Maggio 6,5, Libri 6,5. In panchina: Romeo, Vazzana, Leonardis, Russo. All. Laface


N.GIOIESE: Panuccio 6, Stillitano 5,5, Saccà 6, Caruso 5,5, Babuscia 6,5, Spoleti 6,5, Siciliano 6, Barbaro 5,5, Savino 5,5 (18’st Kanè 6), Nocera 6 (40’st Antonelli sv), Giovinazzo 5,5 (12’st Paparatti 6). In panchina: Arena, Guerrisi, Fondacaro, Cappellaccio. ALl. Nocera.

Arbitro: sig. Conforti di Salerno (Badolato e Angotti)

Marcatori: 36’pt (rig) e 14’st Di Maggio (OB), 39’pt (rig) Babuscia (NG), 43’pt Caruso (NG)

NOTE: recupero 4’ e 6’; angoli 6-4; spettatori 300 circa con una buona rappresentanza ospite. Ammoniti Di Lorenzo, Cassaro, Crucitti, Correnti e Fiorino (OB); Barbaro, Saccà e Caruso (NG). Espulso Caruso (NG) al 43’ per doppia ammonizione.

di Federico Curatola

BAGALADI. Soffre più del previsto l’Omega Bagaladi-San Lorenzo ed impatta in casa con una grintosa Nuova Gioiese, matricola terribile del campionato. La partita inizia a ritmi blandi e bisogna attendere più di dieci minuti per vedere azioni degne di nota. All’11’ infatti Di Maggio mette in area un traversone sul quale Fiorino arriva leggermente in ritardo. Al 20’ goal annullato a Fiorino per offside. Da rivedere.

Al 36’ il primo episodio chiave, rigore per il Bagaladi per fallo di mano in area viola. DI Maggio dal dischetto non perdona. Passano tre minuti e Di Lorenzo stende in area un attaccante pianigiano. Babuscia risponde a tono al fantasista rossoverde ed è 1-1.

Prima del riposo c’è il vantaggio della Gioiese con Caruso che anticipa tutti in area piccola e di testa mette in rete. La sua esultanza nello scuotere la rete perimetrale è eccessiva e l’arbitro estrae il cartellino giallo. Caruso era già stato ammonito e così lascia in dieci i suoi per tutta la ripresa.

Ripresa che inizia con il Bagaladi alla ricerca del pareggio, ma gli uomini di Laface non riescono a sfruttare la superiorità numerica. Pervengono al pareggio al 14’ con Di Maggio. Cross di Lori dalla trequarti, Fiorino spizzica il pallone di testa e serve Di Maggio solo davanti a Panuccio per il facile 2-2. Un minuto dopo ci prova Crucitti con un tiro-cross che per poco non sorprende l’estremo pianigiano.

Al 70’ altro goal annullato a Fiorino. Anche in questo caso l’azione è stata dubbia perché sul cross di Libri, l’attaccante sembrava essere tenuto in gioco da un difensore. CI prova poi Pascu, il cui tiro mancino è di poco alto, e al 90’ Corona si mangia un goal fatto a tu per tu spedendo alto di testa. Brivido in recupero per una punizione di Babuscia sventata in angolo da Di Lorenzo sulla linea ed infine per il tiro di Corona bloccato centralmente da Panuccio.

Un po’ di amarezza per un pareggio interno seppur contro una buona Gioiese, in attesa del recupero di mercoledì col Cutro, sempre al Comunale.


QUI I FILMATI (in collaborazione co StadioRadio.it)



Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Tra Bagaladi e Cutro tutto da rifare causa pioggia

domenica 13 settembre 2009

O.BAGALADI-SAN LORENZO: Marengo, Candito, Scappatura, Di Lorenzo, Caracciolo, Cassaro, Crucitti, Correnti, Fiorino, Di Maggio, Libri. In panchina: Romeo, Pipitò, Leonardis, Pascu, Tripodi, Gattuso, Vazzana. All. Laface

CUTRO: Tucci, Parise, De Paola, Arabia, Maione, Tambaro, Pignanelli, Crugliano, Squillace, Montesano, Nicotera. In panchina: Sestito, Rota, Bilotta, Giuda, Milano, Oliverio, Scalise. All. Morelli

Arbitro: Barbuto di Vibo Valentia

Marcatore: Maione (aut.) al 18’

Note: partita sospesa al 20’ per impraticabilità di campo.

di Federico Curatola

BAGALADI: Un violento nubifragio ha costretto la terna guidata dal signor Barbuto di Vibo ha sospendere l’incontro inaugurale di campionato al “T. Abenavoli” tra il caricatissimo Omega Bagaladi-San Lorenzo ed il Cutro. Al fischio iniziale gli annuvolamenti che erano già densi sulla vallata del Tuccio si sono trasformati in pioggia, dapprima leggera, poi battente, tanto da indurre l’arbitro a sospendere la gara. Gara che vedeva i padroni di casa avanti di un goal. La rete è giunta al 18’ grazie ad un autogoal di Maione che ha messo nella sua porta di testa un cross perfetto di Crucitti anticipando Fiorino, che senza problemi avrebbe appoggiato in rete a porta sguarnita. Ma la situazione meteorologica è peggiorata poi rapidamente. In pochi minuti il terreno di gioco è diventato un pantano, la gente sugli spalti si è immediatamente dileguata. Di lì a poco, le squadre sono rientrate negli spogliatoi. Pochi minuti dopo l’arbitro è uscito a verificare le condizioni del terreno e constatata l’impossibilità di riprendere la gara, ha emesso il triplice fischio finale. Verosimilmente la gara verrà recuperata a breve, considerati gli impegni infrasettimanali di Coppa Italia dell’Omega Bagaladi-San Lorenzo, impegnata nei quarti con la Bovalinese. “Non pioveva da sei mesi – ha dichiarato il presidente Maesano, sorridendo come se stesse assistendo ad una scena di “fantozziana” memoria – comunque speriamo che sia confermato il detto, campionato bagnato, campionato fortunato”.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Prima di Campionato, arriva il Cutro

giovedì 10 settembre 2009

Domenica ore 15:30 Stadio Comunale "T.Abenavoli"

O.BAGALADI-SAN LORENZO - CUTRO

1° Giornata Campionato 2009/2010

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

O.Bagaladi-S.L - Gallicese 4-1

domenica 6 settembre 2009

Omega Bagaladi San Lorenzo: Marengo, Vazzana, Scappatura, Di Lorenzo, Pipitò ( dal 37’ st Leonardis), Cassaro, Crucitti, Correnti ( dal 1’ st Candito), Corona ( dal 18’ st Pascu), Di Maggio, Caracciolo. In panchina: Romeo, Turro, Gattuso, Lori. All. La Face

Gallicese: La Ruffa ( dal 18’ st Talotta), Di Bartolomeo, Penna, Ripepi, Rustico, Gattuso, Di Miccoli, Facciolo, Postorino A. ( dal 1’ st Zappia), Femia ( dal 18’ st Postorino M.), Chirico. In panchina: Marra, Calefato, Minniti, Postorino. All. Russo

Arbitro: Cundò di Soverato (Cantafio e Crosta di Lamezia Terme)

Marcatori: 12’ pt Corona (OB), 29’ pt Ripepi (G) su rig., 36’ pt Di Maggio (OB) su rig., 28’ st Pascu (OB), 41’ st Di Maggio (OB)

Note: Ammoniti: Di Lorenzo (OB), Pipitò (OB), Di Maggio (OB), Penna (G), Ripepi (G), Rustico (G), Facciolo (G), Femia (G), Chirico (G). Angoli: 3-3. Spettatori: 150 circa

di Federico Curatola

BAGALADI. Fondamentale e rotonda vittoria per l’Omega Bagaladi San Lorenzo che chiude a punteggio pieno il girone eliminatorio di Coppa Italia ed accede ai quarti dove ad attenderli ci sarà la Bovalinese.

La Gallicese di Tonino Russo ha cercato di resistere ma l’Omega visto oggi è già in condizione campionato e non ha lasciato scampo alla giovane ma pur quadrata formazione biancorossa.Al 12’ i padroni di casa passano in vantaggio con Corona, 5 goal in 5 gare per lui, abile con un colpo di testa ad anticipare La Ruffa. Dieci minuti dopo Di Maggio parte in contropiede e mette al centro per Correnti che spreca malamente.

Al 29’ la Gallicese pareggia su rigore. Fallo di Pipitò su Di Miccoli e Ripepi dal dischetto non fallisce. Al 30’ Di Maggio colpisce la traversa su punizione mentre dopo 6 minuti lo stesso attaccante riporta in vantaggio la sua squadra sempre su rigore. Fallo di Rustico ai danni di Di Lorenzo. Nei minuti di recupero Marengo respinge con i pugni una punizione calciata dalla Gallicese dal vertice destro dell’area di rigore. La palla giunge sui piedi di Facciolo che mette in rete, ma l’arbitro annulla per una posizione di fuorigioco.

Nella ripresa al 17’ Di Maggio serve Vazzana che entra in area e trova la pronta respinta di La Ruffa. Al 28’ Pascu, subentrato a Corona, realizza un bel goal. L’esterno rumeno si libera della marcatura e calcia con rara potenza dal limite dell’area. Partita praticamente chiusa, ma c’è tempo per la doppietta personale di Di Maggio che al 41’ lascia partire un diagonale che coglie di sorpresa Talotta.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Lazzaro - O.Bagaladi San Lorenzo 0-5

mercoledì 2 settembre 2009

Altra goleada per i rossoverdi nella 4° giornata di Coppa contro il Lazzaro.

Reti messe a segno da Corona e Di Maggio (due doppiette per loro) e Pipitò.

Domenica, in casa contro la Gallicese, si chiude la fase eliminatoria che vede momentaneamente al vertice l'Omega Bagaladi a punteggio pieno.

Come sempre un'ampia sintesi della gara sarà trasmessa in replica su MELITOTV.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Bomba di mercato: preso Fiorino

martedì 1 settembre 2009

Quella che era un’indiscrezione e che per giorni è circolata negli ambienti rossoverdi, da ieri pomeriggio è una notizia ufficiale: Mimmo Fiorino vestirà la maglia dell’Omega Bagaladi-San Lorenzo.
Già oggi pomeriggio l’attaccante si allenerà con la squadra impegnata nella quarta giornata del girone eliminatorio di Coppa Italia Dilettanti i quel di Lazzaro.

La punta andrà ad affiancare Di Maggio, Corona, Pascu e Russo.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

O.Bagaladi-S.L. - Reggio Sud 2-1

domenica 30 agosto 2009



Terza vittoria su tre gare nel girone eliminatorio di Coppa Italia Dilettanti per i rossoverdi.
Battuto l'ostico Reggio Sud per 2-1 con reti di Pascu e Di Maggio.

Su MELITOTV un'ampia sintesi della partita con le azioni più significative ed i goal! Clicca e goditela...

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Condoglianze alla famiglia Fiorino

venerdì 28 agosto 2009




I Presidenti, la dirigenza, lo staff tecnico ed i calciatori dell'Omega Bagaladi-San Lorenzo si stringono amichevolmente al calciatore Mimmo Fiorino per la perdita del caro padre.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

O.Bagaladi-S.L. - Bocale 5-0

mercoledì 26 agosto 2009

O. BAGALADI-S.LORENZO: Marengo, Vazzana (24’st Turro), Lori, Di Lorenzo, Pipitò, Cassaro, Crucitti, Correnti (19’st Candito), Corona, Di Maggio, Tripodi (1’st Pascu) . A disp. Romeo, Leonardis, Gattuso, Scappatura. All. Laface.

BOCALE: Vento, Pileio, Quattrone (1’st Cangeri), Diano (12’st Sangallo), Fortugno, Crocè, Catalano, Mammì, Artuso (25st’ Polito), Taglieri, Chilà. A disp. Leonardi, Arcudi, Putortì, Celibato. All. Arcidiaco.

Arbitro: sig. Gatto di Reggio Calabria (Puliatti e Palumbo di RC)

Marcatori: 15’ Crucitti, 11’st e 17’st Pascu, 41’st e 44’st Corona

Note: ammoniti Cassaro, Lori (OB), Chilà, Fortugno (BO)

di Federico Curatola

BAGALADI. Si chiude con un perentorio 5-0 ai danni di un Bocale che si è visto in campo solo per un tempo, la prima uscita casalinga dell’Omega Bagaladi-San Lorenzo targato Laface.

C’era molta attesa a Bagaladi per vedere all’opera il ricco organico che Maesano e Villari hanno allestito per questa stagione e le aspettative non sono state tradite. Bel gioco, tanti goal e spettacolo gradevole nonostante il grande caldo.

Parte bene il Bagaladi che al 6’ si fa vivo dalle parti di Vento con Corona che calcia alto. Al 15’ Di Maggio lancia Crucitti che non ha problemi a trafiggere la difesa. Al 37’ l’arbitro concede un rigore dubbio al Bocale. Calcia Taglieri ed il giovane Marengo respinge in angolo.

Nella ripresa l’Omega è padrone del campo. All’11 cross di Crucitti, liscio di Vento e Pascu appoggia in rete a porta vuota. Cinque minuti più tardi punizione di Di Maggio sponda di Cassaro e Pascu irrompe di testa per il 3-0. Al 41’st Pascu galoppa sulla sinistra, lancia Di Maggio che appena dentro l’area calcia in diagonale. La palla colpisce il palo e Corona se la ritrova tra i piedi appoggiando comodamente in rete.

Poco prima del triplice fischio finale Corona bissa il goal che stavolta è di pregevole fattura. Lanciato in profondità batte con un secco diagonale Vento per la quinta volta. Due gare due vittorie, sette goal fatti, zero subiti. Comincia spedito il cammino dell’Omega Bagaladi-San Lorenzo.

Per vedere l'intera partita clicca qui.
Su MELITOTV, che ringraziamo per lo spazio che concede alla squadra, potrai seguire in diretta/replica tutte le partite casalinghe e le trasferte più importanti di questa stagione!

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Si inzia bene, 0-2 a Catona

domenica 23 agosto 2009

Vittoria nella prima uscita della stagione per l'Omega Bagaladi-San Lorenzo targata Pippo Laface.

Sul durissimo terreno del "Reitano" di Catona, i detentori della Coppa Italia Regionale liquidano i locali con un goal per tempo.

La formazione inziale scesa in campo vedeva Marengo tra i pali, difesa a 4 con Vazzana, Cassaro, Di Lorenzo e Scappatura, in mezzo al campo Candito, Crucitti e Caracciolo, in avanti Di Maggio dietro le punte Corona e Pascu.

Le reti sono state messe a segno da Di Maggio e Lori.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Un'Omega stellare!

giovedì 20 agosto 2009

Presentata ai tifosi la compagine che affronterà il prossimo campionato, diciassettesimo consecutivo in Eccellenza.

Il pubblico ha gradito, sono stati sottoscritti quasi 300 abbonamenti. Ora si attende la prima uscita ufficiale, domenica alle 16 a Catona per la prima di Coppa Italia, che l'Omega Bagaladi-San Lorenzo disputa da detentrice.

A breve verrà aggiornata la rosa con foto e dati anagrafici.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Mercoledì 19 presentazione ufficiale

venerdì 14 agosto 2009

Mercoledì 19 Agosto alle ore 21 si terrà la presentazione ufficiale dell'organico che affronterà il prossimo campionato.

La serata sarà allietata da musica etnica e sarà presentata da Marilena Alescio.

NON MANCATE

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Al via la campagna abbonamenti

martedì 4 agosto 2009

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Il mercato dell'Omega

martedì 28 luglio 2009

L'Omega Bagaladi-San Lorenzo è stata tra le società di Eccellenza più attive nel calcio mercato estivo che sta volgendo al termine.

Tra importanti conferme ed altrettanto importanti arrivi, la compagine rossoverde è quasi pronta ad affrontare il suo diciassettesimo campionato consecutivo nella massima serie regionale.

I gioielli palermitani Di Maggio, Corona e Pipitò, insieme a Di Lorenzo, Candito, Scappatura, Attinà, ed i fratelli Nicola e Francesco Russo, formano il gruppo dei confermati.

I nuovi arrivi invece sono:
portieri: Straface (Sambiase) e Scambia
difensori: Cassaro (Sambiase), Leonardis
centrocampisti: Caracciolo (Praia), Crucitti (Praia) e Tripodi (Melitese)
attaccanti: Pascu (Sambiase), Scordo (Chorio)

Anche l'allenatore è cambiato. Dopo l'addio di Sergio Campolo ritorna in sella il veterano Pippo Laface che disporrà di un organico di altissimo livello.

Il raduno è previsto per lunedì 3 agosto presso l'impianto sportivo comunale di Bagaladi. Intanto, dopo l'inaugurazione della nuova sede societaria, intitolata al compianto Sindaco Angelo Curatola, primo tifoso rossoverde, a cui è stata dedicata una maglia con il numero 1, la società sta organizzando una serata in cui verrà presentata la squadra ai tifosi ed alla stampa.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Aperte le iscrizioni al 1° Memorial "Angelo Curatola"

martedì 23 giugno 2009

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

O.BAGALADI-S.L. - PALMESE 2-2

domenica 26 aprile 2009

O.BAGALADI-SAN LORENZO: Tiziano 5,5, Di Lorenzo 6, Attinà 6, Candito 6 (32’st Delfino), Pipitò 6, Nicolazzo 5,5 (1’st Falduto 6), Falcomatà 6,5, Aquilino 6, Corona 6,5, Di Maggio 7 (21’st Russo F.), Ficara 6. In panchina: Minniti, Scappatura, Laurendi, Catalano. All. Sergio Campolo

PALMESE: D’agostino 6 (37’st Pagano), Rando 5,5, Filippone 6,5, Perna 6, Maesano 5, Caricato 6, Stelitano 6 (46’ Famà 5,5), Idone 6; Fiorino 7, Correnti 6,5, Godmer 6 (25’st Fondacà). In panchina: Viola, Porfido, Bartolomeo. All. Peppe Carella.

Arbitro sig.ra Garoffalo di Vibo Valentia 6,5 (Sparari di Catanzaro e Trapasso di Soverato)

MARCATORI: 47’ e 44’st Fiorino (PA), 16’st Di Maggio, 43’st Delfino

NOTE: spettatori 150 circa. Recupero 3’ e 1’.

di Federico Curatola

BAGALADI. Finisce in parità l’ultima gara della regular season tra Bagaladi e Palmese. Entrambe saranno ora impegnate nei play-off rispettivamente contro Praia e Rossano. I rossoverdi di Sergio Campolo chiudono a 58 punti questa strepitosa stagione che li ha visti protagonisti indiscussi su due versanti, coppa e campionato.

La Palmese è scesa sul terreno di gioco del “Tina Abenavoli” con il piglio giusto è già al 4’ si è resa pericolosa con un tiro-cross di Stelitano dalla destra. Al 19’ Fiorino in fuga verso la porta, calciando di esterno destro ha lambito il palo. Il Bagaladi sonnecchia per la prima mezz’ora poi si fa vivo con Corona che, liberatosi in area al 38’ ha calciato a botta sicura. Filippone appostato sulla linea è ruscito a salvare. Al 46’ Aquilino apre per Di Maggio, il bomber si coordina dal limite e calcia di sinistro centrando la traversa a D’Agostino battuto. Sul capovolgimento di frontela Palmese trova il vantaggio con Fiorino che, scattato sul filo del fuorigioco, con un delizioso pallonetto supera Tiziano in uscita.

Nel secondo tempo è il Bagaladi a cercare la via del goal con maggiore insistenza. Di Maggio calcia al 1’ da posizione angolata e D’Agostino a mani aperte respinge. Al 9’ però è la traversa di Tiziano a tremare sul tiro dalla distanza di Correnti. Al 16’ arriva il goal. Sponda di petto di Corona per Di Maggio che al volo scarica sotto l’incrocio per l’1-1. Tre minuti dopo il fantasista prova su punizione e centra il palo alla sinistra di D’Agostino. Non accade nulla di particolarmente significativo nella parte centrale della ripresa, ma nel finale la partita ha avuto altri due scossoni.

Al 43’ il goal bellissimo di Delfino che calciando dal vertice dell’area insacca nell’angolo opposto. Goal da cineteca per il giovane promettente centrocampista. Passa un minuto e su uno svarione bagaladese Fiorino è lesto ad insaccare per il definitivo 2-2. Sabato a Praia, eterna rivale in questa stagione per l’Omega Bagaladi-San Lorenzo, si giocherà la gara di andata dei play-off e c’è da scommettere che sarà un’altra grande partita, ma ormai da queste parti, ci si sta abituando.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Bagaladi e Casarano unite nell'amicizia

giovedì 23 aprile 2009

Al nostro arrivo, per tutta la nostra permanenza, sugli spalti durante la gara e fino al momento della nostra partenza, l'accoglienza riservataci dai casaranesi è stata veramente "superlativa".

La Società pugliese, il Presidente Ivan De Masi, i CUSP 1980, gli altri gruppi ed in particolare il mio amico Antonio Garofalo (sito), sono stati davvero unici ed hanno più che ricambiato l'ospitalità da noi offerta nella gara di andata.

In campo, tranne qualche episodio, la partita è stata correttissima ed alla fine le due squadre hanno fatto un terzo tempo davvero commovente.

Di questo l'Omega, l'Amministrazione Comunale di Bagaladi ed i tifosi al seguito, rivolgono un sentito ringraziamento alla Virtus ed alla città di Casarano augurando il raggiungimento di tutti i traguardi che merita, sul campo e fuori.

E che questo sia l'inizio di una sincera amicizia tra i due popoli, accomunati dallo stesso amore per il calcio e dalla straordinaria ospitalità.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Il cammino in Coppa s'interrompe al "Capozza" di Casarano

VIRTUS CASARANO: Leopizzi , Fazio , Palma , Marchi , De Icco , Calabro , Sanguinetti 6 (27’ Dama) , Rosciglione 6,5 (26’ Rocco), Villa 7 , Bonaffini 7 , Aragao 6,5 (8’st Seclì). In panchina: Leone, Rollo, Di Santantonio, Presicce. All. Bianchetti.

OMEGA BAGALADI-SAN LORENZO: Tiziano 6, Attinà 5, Laurendi 6, Falduto 5,5 , Pipitò 5,5, Nicolazzo 6, Delfino 6 (19’Scappatura) , Aquilino 6,5, Corona 6,5 (19’st Ficara) , Di Maggio 6, Catalano 6. In panchina: Fortugno, Minniti, Russo N., Russo F., Falcomatà. All. Campolo.

Arbitro il sig. Tardino di Milano (Monetta di Salerno e Moscato di Nocera)

Marcatori: 12’, 11’st (r) Villa, 16’Calabro, 20’ Corona (OB), 26’st Palma, 44'st Dama

Note: spettatori 1000 circa. Terreno in buone condizioni nonostante una battente pioggia che si è interrotta poco prima dell’inizio della gara. Ammoniti: Falduto (OB), Fazio (CA). Espulsi per doppia ammonizione Pipitò e Nicolazzo (OB).
di FEDERICO CURATOLA

CASARANO: L’Omega Bagaladi-San Lorenzo deve arrendersi ad un Casarano troppo forte e dalla mentalità già proiettata nella serie superiore. Eppure i reggini fino alla metà del secondo tempo hanno provato ad impaurire i rossoazzurri che in avvio pensavano di avere messo in cassaforte la qualificazione con un nuo-due micidiale.

Il Bagaladi invece ha saputo riaprire la gara con Corona, bello il suo goal, e sfiorato il pareggio con Di Maggio prima del finale di tempo. Nella ripresa il Casarano invece ha chiuso bene gli spazi e sfruttato le ripartenze, caratteristica principale della squadra di Bianchetti. All’11 episodio chiave: rigore per il Casarano che Villa trasforma. Poi nervosismo in campo. Espulsi Pipitò e Nicolazzo ed il Casarano dilaga.

Al 6’ Aragao ben contrastato da Attinà calcia altissimo. Al 12’ vantaggio del Casarano. Attinà perde palla scivolando a centrocampo, parte allora Aragao sulla sinistra. Il traversone del brasiliano viene deviato di testa da Falduto sui piedi di Villa che implacabilmente batte Tiziano. 34 centro dell’attaccante rosso azzurro in stagione. Al 16’ mischia furibonda dopo una punizione battuta da Villa dal vertice dell’area, la palla giunge a Calabro che di destro risolve mettendo in rete. 2-0. Uno due micidiale del Casarano.

Al 20’ l’Omega accorcia con Corona che, ricevuta la sfera da Di Maggio, in serpentina supera Calabro e De Icco e batte Leopizzi con un piattone destro. Tre goal in venti minuti, partita bella. Le due squadra si affrontano a viso aperto. Occasione per pareggiare per il Bagaladi al 28’ quando Delfino serve Di Maggio che con un diagonale di sinistro sfiora il palo. Al 34’ Bonaffini serve Sanguinetti che segna ma partendo in posizione irregolare. Goal annullato. Al 38’ punizione di Villa che scheggia il palo. Al 44’ Catalano spalle alla porta appoggia per Aquilino, destro da dimenticare.

Nel secondo tempo al 6’ Nicolazzo perde palla e ne scaturisce un’azione pericolosa con Bonaffini che serve Sanguinetti che da posizione defilata calcia centrando la traversa. All’11’ per fallo in area su Calabro viene concesso un rigore al Casarano. Villa spiazza Tiziano e 3-1. Al 26’ Rosciglione serve largo Bonaffini. Cross basso del fantasista e Palma in scivolata mette in rete. Al 44’ quinto goal del Casarano con Dama, goal fotocopia del precedente di Palma.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

O.BAGALADI - VIRTUS CASARANO 0-1. Al ritorno sarà dura

mercoledì 15 aprile 2009

O.BAGALADI SAN LORENZO: Tiziano 7.5, Di Lorenzo 5 (7’st Attinà 6), Candito 6,5, Falduto 6, Pipitò 6,5, Nicolazzo 5,5, Laurendi 6, Aquilino 6, Corona 6 (14’st Delfino 6), Catalano 6,5, Ficara 6,5. In panchina: Fortugno, Russo N., De Pasquale, Scappatura, Russo F.. All. Sergio Campolo.

VIRTUS CASARANO: Leone 6,5, De Icco 6, Fazio 6, Marchi 6,5, Niccolini 6,5, Rosciglione 6, Sanguinetti 7 (29’st Di Santantonio sv), Rocco 5,5, Villa 6,5, Bonaffini 6,5, D’anna 6,5 (14’st Palma 6). In panchina: Leopizzi, Rollo, Seclì, Aragao, Dama. All. Salvo Bianchetti.

Arbitro sig. Fuin di Vicenza (Cucè e Allegra di Messina)

Marcatore: 13’pt D’anna

NOTE: spettatori 500 circa, 50 provenienti da Casarano. Ammoniti: Di Lorenzo e Candito (OB), Niccolini, Rocco, Villa e D’anna (CA). Recupero 4’ e 2’.

di Federico Curatola

BAGALADI. LA Virtus Casarano riesce nell’impresa di vincere sul terreno dove in questa stagione nessun’altra squadra aveva vinto. Ed è stata una vittoria meritata per quello che si è visto in campo anche per effetto delle pesanti assenze che hanno gravato sull’equilibrio dell’incontro, Di Maggio per infortunio e Bonanno per squalifica.

Che la Virtus Casarano fosse una cliente ostica lo si sapeva ma l’Omega Bagaladi ha provato ad impostare la gara nel migliore dei modi. Purtroppo però, sulla pressione degli attaccanti Villa e Sanguinetti, la retroguardia rossoverde ha vacillato in più occasioni. Al 13’ la gara cambia volto. Il Casarano, con il più classico dei contropiede infila la difesa bagaladese. Il goal oltre a strozzare le urla dei tifosi ha gelato l’undici di Sergio Campolo che ha provato a rimettere in piedi la gara ma gli ospiti sono stati bravi a non esporsi ad eventuali pericoli.

Eppure in avvio era stato il Bagaladi a rendersi pericoloso al 9’ con una punizione dal vertice dell’area di rigore battuta da Laurendi col sinistro che ha trovato Leone pronto a respingere a pugni uniti. Al 13’ poi il goal partita. Villa lancia Sanguinetti sul filo del fuorigioco. Il numero 7 s’invola verso Tiziano che tenta l’uscita disperata, ma Sanguinetti è abile a servire l’accorrente D’Anna che senza problemi deposita in rete a porta sguarnita.

Il goal come detto ha disorientato il Bagaladi che comunque ha cercato la via del pareggio al 27’ quando Catalano cerca Corona in area e Rocco anticipa ottimamente l’attaccante. Al 34’ poi è stato Ficara a provarci da fuori con un destro ben calibrato e palla di poco alta. Nel finale di tempo poi Il Casarano fallisce il raddoppio in due ghiotte occasioni prima con Bonaffini a due passi da Tiziano e poi con Sanguinetti che si faceva ipnotizzare dall’estremo rossoverde.

Non molte le occasioni significative da segnalare nella ripresa con un Casarano impegnato a gestire il prezioso vantaggio ed un Bagaladi un po’ sterile che con il cuore ha provato a portare pericoli dalle parti di Leone senza però impensierire più di tanto la rocciosa difesa pugliese.

Pubblicato da Federico Curatola 1 commenti  

Cresce l'attesa per i Quarti di Finale!

lunedì 13 aprile 2009

Mercoledì 15 un altro importante capitolo verrà scritto sul libro della storia di questa piccola grande società sportiva. I quarti di finale di Coppa Italia Dilettanti, un traguardo inimmaginabile ma cercato con impegno e dedizione al culmine di una stagione veramente da incorniciare.

Al Tina Abenavoli arriva il blasonato Casarano, squadra pugliese che ha militato per molti anni tra i professionisti e che si presenta con il Campionato di Eccellenza pugliese vinto già da un pezzo e con un ampio margine di vantaggio sulle inseguitrici.

C'è da scommettere che sarà una partita bella, bellissima. E che ci sarà una cornice di pubblico davvero mozzafiato.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Amichevole di lusso al "Celeste". Bagaladi batte Messina 3-0

giovedì 9 aprile 2009

Amichevole di lusso tra l'Omega Bagaladi-San Lorenzo ed il Messina. Giocata al vecchio e glorioso "Celeste", stadio messinese palcoscenico per molte stagioni della Serie A siciliana negli anni '60 ed utilizzato ora per allenamenti ed amichevoli, la partita, organizzata dalle due società, ha avuto inizio alle ore 15 di ieri, 9 aprile 2009 ed è finita con il risultato di 3-0 in favore degli ospiti del Bagaladi.

Le reti sono state messe a segno da Fabio Bonanno, Gaetano Attinà e Ciccio Candito. Assenti per infortunio Di Maggio, Catalano e Laurendi.

Ottima la prova degli uomini di Sergio Campolo in vista soprattutto dell'impegno del 15 aprile che vedrà i rossoverdi affrontare il forte Casarano per la gara di andata dei quarti di finale di Coppa Italia Dilettanti, un obiettivo questo, a cui l'Omega Bagaladi-San Lorenzo tiene moltissimo.

Le formazioni iniziali che sono scese in campo sono le seguenti:

MESSINA: Furlan, Sturiale, Oliva, Bevo, Taverniti, Romeo, Cardìa, Panettieri, Dell'Oglio, Ancione, Crisafulli.

O.BAGALADI: Tiziano, Di Lorenzo, Falduto, Nicolazzo, Candito, Bonanno, Aquilino, Pipitò, Delfino, Ficara, Corona.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

O.BAGALADI-S.L. - CUTRO 1-0. Decide Ficara

domenica 29 marzo 2009

O.BAGALADI-SAN LORENZO: Tiziano 6,5, Di Lorenzo 6,5, Scappatura 6,5, Bonanno 7, Pipitò 6, Nicolazzo 6,5, Candito 6,5 (13’st Catalano 6), Aquilino 6, Corona 6 (42’st attinà sv), Di Maggio 6, Ficara 7,5 (38’st Delfino sv). In panchina: Fotugno, Minniti, Russo N., Russo F. All. Campolo.

CUTRO: Zizza 6,5, De Paola 6, Venneri 5, Arabia 7, Maione 5,5, Tambaro 5, Mazzei 5,5 (43’st Hassan sv), Parise 6,5, Marino 5,5 (24’st Percopo 5,5), Montesano 6, Le Rose 6 (24’st Giglio 6,5). In panchina: Sestito, Riga, Milano, Scalise. All. Morelli.

Arbitro sig. Minardi di Cosenza (Orlando e Melissari di Cosenza)

Marcatore: 16’st Ficara

NOTE: spettatori 200 circa. Recupero 1’ e 5’. Ammoniti: Aquilino e Ficara (OB), Zizza, Maione, Tambaro, Parise e Marino (CU).

di FEDERICO CURATOLA

BAGALADI. Una vittoria per lasciare accesa la fiamma della speranza per l’Omega Bagaladi-San Lorenzo che rimane così a due punti dalla capolista con due gare ancora da disputare. Cutro che invece con questa sconfitta, peraltro prevedibile visto lo stato di grazia della squadra allenata da Sergio Campolo, vede avvicinarsi a due punti la quintultima piazza. Cutro che però ha creduto fino alla fine di riuscire a strappare almeno un punticino.

Ma la legge del “Tina Abenavoli” si è confermata anche quest’oggi grazie ad un goal confezionato pregevolmente dall’asse Bonanno-Ficara. Un po’ in ombra le punte rossoverdi Di Maggio e Corona, ma in mezzo alla folta retroguardia schierata da Morelli era inevitabile.

Bagaladi che fin dall’inizio spinge alla ricerca del goal. Al 9’ bella combinazione Di Maggio-Bonanno, sinistro di poco alto sulla traversa. Al 12’ Di Maggio approfitta di un errore della difesa biancazzurra e s’invola verso Zizza scavalcandolo con un pallonetto. Arabia salva sulla linea. Sull’angolo seguente Nicolazzo stacca su tutti ma lambisce il palo. Al 16’ ancora su angolo Aquilino di testa centra la traversa. Il Cutro si fa vivo intorno al 20’ con un tiro da fuori di Le Rose alto. Prima del riposo punizione per l’Omega. Batte Di Maggio, palla deviata dalla barriera sui piedi di Corona che calcia di prima intenzione. Palla sul palo e poi ancora sui piedi di Corona che calcia nuovamente e stavolta è Zizza ad opporsi e salvare miracolosamente il Cutro.

In avvio di ripresa non accade nulla fino al 16’ quando Bonanno compie una discesa arrembante sulla destra, cross perfetto e stacco altrettanto perfetto di Ficara sul primo palo che spizzica il pallone quel tanto che basta per mandarlo in fondo al sacco. Sarà il goal partita. Al 28’ ottimo scambio Catalano-Corona ma al momento di calciare l’attaccante viene tradito da un rimbalzo anomalo del pallone. E allora il Cutro ci crede e si fa avanti nel finale. Al 36’ tiro di collo di Parise e palo pieno a Tiziano battuto. Al 41’ Montesano su punizione scheggia la faccia esterna dello stesso palo. L’Omega tira un sospiro di sollievo e mette tre punti in carniere prima della sosta. Ora si pensa solo al Casarano che giorno 15 sarà di scena all’Abenavoli per l’andata dei quarti di Coppa Italia.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Peppe Maesano ringrazia il Rossano e fa il punto della situazione

giovedì 26 marzo 2009

Prosegue la strepitosa stagione dell’Omega Bagaladi-San Lorenzo. Il Campionato sta volgendo al termine e vede i rosso-verdi matematicamente qualificati ai play-off e con ancora qualche chance da giocarsi per tentare l’aggancio o addirittura il sorpasso in vetta.


Euforico il giovane Presidente Giuseppe Maesano che afferma: “Dobbiamo crederci fino in fondo anche se sarà difficile che il Sambiase, che ha disputato un campionato pressoché perfetto, cada nuovamente come ha fatto domenica contro il Roccella. Noi siamo già molto contenti se le cose dovessero finire così, ma penso che qualche altra bella soddisfazione possiamo benissimo togliercela”.

Ovviamente Peppe Maesano si riferisce alla Coppa Italia Dilettanti che vede l’Omega Bagaladi-San Lorenzo già qualificata ai quarti di finale avendo battuto i siciliani del Città di Bagheria agli ottavi. Ed è proprio sul brillante cammino in Coppa che si sofferma nuovamente il giovane presidente: “E’ stata una gioia enorme conquistare la Coppa Italia Regionale, un’immensa soddisfazione che ci ripaga dell’impegno, degli sforzi e della passione che mettiamo da anni alla guida della società. Ce la siamo meritata, se la sono meritata i tifosi ed i due Comuni di Bagaladi e San Lorenzo che hanno creduto e credono nel calcio come strumento di promozione sociale e territoriale”.

Infine il pensiero va al Rossano, battuto domenica scorsa sul proprio terreno grazie alla diciassettesima “perla” di Vittorio Di Maggio che, da ex, non ha esultato: “Voglio ringraziare a nome della società tutta la dirigenza del Rossano ed i suoi tifosi che ci hanno riservato una straordinaria accoglienza. E’ una società seria, che ha ben fatto in questa stagione e che, anche per la città che ha dietro, merita sicuramente miglior fortuna”.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Noi vinciamo a Rossano, il Sambiase cade in casa col Roccella. -2!!!

domenica 22 marzo 2009

Vittoria esterna firmata da una punizione magistralmente battuta da Vittorio "RE" Di Maggio sul difficile terreno di Rossano che arriva in contemporanea con un brutto scivolone interno del Sambiase contro un Roccella impegnato nella lotta per la salvezza.

Adessio siamo a -2 dai giallorossi lametini e dobbiamo crederci fino alla fine!!!

ECCO IL RESOCONTO DELLA GARA

ROSSANO: Ramunno 6, Blaiotta 5.5 (dal 6’ st Tortora 6), Carrozza 6, Giuffrida 6, Morano 7, Tankoua 6, Urso 6, Calomino 6.5 (dal 6’ st Lavia 6.5), Gallo 5 (dal 30’ Brillante 6), Zangaro 6, Varrica 5.5. In panchina: Ferro, Calabretta, De Santis, Dine Ayub. Allenatore: Massimo Costantino 5.5

BAGALADI: Tiziano Sv, Bonanno 6.5, Scarpatura 6, Falduto 6.5, Pipitò 6.5, Nicolazzo 6, Laurendi 6.5 (12’ st Attinà 6), Aquilino 6, Corona 5.5, Di Maggio 7, Ficara 6.5. In panchina: Fortugno, Condito, Catalano, Russo, Di Lorenzo, Delfino. Allenatore: Sergio Campolo 6

MARCATORI: al 12’ Di Maggio

ARBITRO: Di Stefano di Brindisi 2 (Frangiapane e Trapasso di Cz)

NOTE: spettatori 250 circa con una decina di ospiti, ammoniti: Giuffrida, Morano, Tankoua, Varrica (R) e Falduto (B). Espulso al 10’ st Tankoua per doppia ammonizione. Al 15’ del st allontanato dalla panchina il presidente Cataldo Carrozza. Gli ultras di casa prima dell’incontro hanno esposto uno striscione per dimostrare la loro vicinanza alla squadra dopo gli eventi accaduti in settimana. Angoli 4-2 per il Rossano. Recupero 2’ pt e 4’ st.

ROSSANO – Non si poteva concludere peggio la turbolenta settimana del Rossano. I bizantini perdono contro un cinico Bagaladi che porta a casa tre punti importanti grazie ad una punizione magistrale di Vittorio Di Maggio che ha rinuncia all’esultanza del gol dopo le tante stagioni passate in rossoblu con la maglia della Rossanese, in D ed in Eccellenza. Un giocatore esemplare: bravo e corretto, ma che il popolo bizantino non scopre di certo adesso. Poi uno striscione esposto prima della gara dagli ultras della “Brigata Bizantina” in tribuna Crosetto che citava: «3° in classifica, invece di premiarvi vi dimezzano lo stipendio – siamo con voi»; un chiaro sintomo di contestazione pacifica e di sostegno alla squadra. Il resto della partita, invece, ha regalato solo sbadigli sia da un lato che dall’altro del campo; con una direzione arbitrale, diretta dal brindisino Di Stefano, che ha rasentato lo scandalo, degna di un mediocre torneo calcistico amatoriale. Un contorno di situazioni, insomma, che sommato alla scarsa verve realizzativa e di gioco ha reso l’incontro di calcio da sbadiglio costante. Nel frattempo continua la striscia “no” del Rossano tra le mura amiche dove non centra una vittoria interna dallo scorso 18 gennaio con la Gallicese (1-0).
La sequenza del gol di Massimiliano PITERA' tratta dal sito ufficiale dell'AC ROSSANO.














Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

O.Bagaladi-San Lorenzo - Bagheria 1-0. Siamo ai quarti

mercoledì 18 marzo 2009

L'OMEGA BAGALADI-SAN LORENZO BATTE IL BAGHERIA ED APPRODA AI QUARTI DI FINALE DI COPPA ITALIA DILETTANTI. LA STRADA E' LUNGA MA CONTINUIAMO A SOGNARE!!!!

O.BAGALADI: Tiziano 6, Di Lorenzo 6,5, Scappatura 6, Falduto 6,5, Pipitò 6,5, Nicolazzo 7, Candito 6,5 (31’st Delfino sv), Aquilino 7,5, Corona 7 (47’st Attinà sv), Di Maggio 6,5, Laurendi 6. In panchina: Fortugno, Catalano, De Pasquale, Russo F., Ficara. All. Campolo

BAGHERIA: Fricano 6, Parisi 6,5, Bonanno 6, Martino 5,5, Flamia 6 (27’st Cannizzaro sv), Restivo 5,5, Marino 5 (1’st Coniglio 6), Pizzitolo 5,5, Castello 5,5 (4’st Corona 5), Vabres 6, Prestano 5,5. In panchina: Vasta, Graffagnino, Centineo, Ventimiglia. All. Bellomo

Arbitro: sig. Paolini di Ascoli Piceno (Saccento di Venosa e Verrastro di Potenza)

Marcatore: al 19’pt Corona

NOTE: 500 spettatori circa. Ammoniti Martino e Pizzitolo (Ba), Di Lorenzo, Laurendi e Candito (OB). Recupero 2’ e 4’

di Federico Curatola

BAGALADI. La vittoria nella partita di ritorno regala il passaggio ai quarti all’Omega Bagaladi-San Lorenzo. Il Bagheria che era venuto all’ “Abenavoli” con la convinzione di poter fare risultato e passare il turno si è dovuto arrendere ad una squadra forte e compatta che sta dando parecchie soddisfazioni alla dirigenza ed ai due paesi che la sostengono, Bagaladi e San Lorenzo.

Partita non bellissima ma durante la quale si sono viste delle ottime giocate sia individuali che corali. Sulla supremazia del Bagaladi non si discute. Un goal per mettere in cassaforte le pratica qualificazione, due traverse colpite da Aquilino e Corona ed una difesa che non ha concesso praticamente nulla se non in una o due occasioni. Il Bagheria dal canto suo ci ha provato a mettere in discussione la qualificazione, ma Falduto e Nicolazzo quest’oggi hanno sbarrato la porta a qualsiasi iniziativa nerazzurra.

Gara che sonnecchia un po’ fino al 15’ quando Aquilino, faro del centrocampo bagaladese, su punizione colpisce la traversa. E’ il preludio del vantaggio casalingo che giunge al 19’. Contropiede tutto palermitano con Di Maggio e Corona che scambiano bene in corsa e diagonale angolatissimo che trafigge Fricano per l’esultanza dei tifosi rossoverdi, Il Bagheria reagisce al 23’ su punizione con Marino, il cui tiro finisce di poco alto. Al 26’ poi ai nerazzurri viene annullato giustamente un goal. Vabres infatti si trovava oltre la linea quando è partito il lancio di un compagno. Si va al riposo dopo che un bolide di Nicolazzo su punizione viene deviato in angolo dalla retroguardia nerazzurra.

Nella ripresa Corona va vicino alla doppietta, coordinandosi bene al 1’ e colpendo la traversa con un destro secco. Al 15’ ci prova Di Maggio con palla di poco alta e poi il fantasista rossoverde si rende protagonista di una bella scena di fair play. Dopo aver scartato anche il portiere si ferma, praticamente sulla linea di porta, perché un giocatore del Bagheria era rimasto a terra dopo uno scontro. Applausi per Di Maggio, attuale capocannoniere del campionato.

Al triplice fischio finale, rossoverdi sotto la tribuna a raccogliere l’abbraccio dei tifosi esultanti per questa storica qualificazione ai quarti. Ora si attende di sapere contro chi si giocherà.

video
Foto e video realizzati da Lillo Sergi

Pubblicato da Federico Curatola 1 commenti