O.BAGALADI-S.L. - CUTRO 1-0. Decide Ficara

domenica 29 marzo 2009

O.BAGALADI-SAN LORENZO: Tiziano 6,5, Di Lorenzo 6,5, Scappatura 6,5, Bonanno 7, Pipitò 6, Nicolazzo 6,5, Candito 6,5 (13’st Catalano 6), Aquilino 6, Corona 6 (42’st attinà sv), Di Maggio 6, Ficara 7,5 (38’st Delfino sv). In panchina: Fotugno, Minniti, Russo N., Russo F. All. Campolo.

CUTRO: Zizza 6,5, De Paola 6, Venneri 5, Arabia 7, Maione 5,5, Tambaro 5, Mazzei 5,5 (43’st Hassan sv), Parise 6,5, Marino 5,5 (24’st Percopo 5,5), Montesano 6, Le Rose 6 (24’st Giglio 6,5). In panchina: Sestito, Riga, Milano, Scalise. All. Morelli.

Arbitro sig. Minardi di Cosenza (Orlando e Melissari di Cosenza)

Marcatore: 16’st Ficara

NOTE: spettatori 200 circa. Recupero 1’ e 5’. Ammoniti: Aquilino e Ficara (OB), Zizza, Maione, Tambaro, Parise e Marino (CU).

di FEDERICO CURATOLA

BAGALADI. Una vittoria per lasciare accesa la fiamma della speranza per l’Omega Bagaladi-San Lorenzo che rimane così a due punti dalla capolista con due gare ancora da disputare. Cutro che invece con questa sconfitta, peraltro prevedibile visto lo stato di grazia della squadra allenata da Sergio Campolo, vede avvicinarsi a due punti la quintultima piazza. Cutro che però ha creduto fino alla fine di riuscire a strappare almeno un punticino.

Ma la legge del “Tina Abenavoli” si è confermata anche quest’oggi grazie ad un goal confezionato pregevolmente dall’asse Bonanno-Ficara. Un po’ in ombra le punte rossoverdi Di Maggio e Corona, ma in mezzo alla folta retroguardia schierata da Morelli era inevitabile.

Bagaladi che fin dall’inizio spinge alla ricerca del goal. Al 9’ bella combinazione Di Maggio-Bonanno, sinistro di poco alto sulla traversa. Al 12’ Di Maggio approfitta di un errore della difesa biancazzurra e s’invola verso Zizza scavalcandolo con un pallonetto. Arabia salva sulla linea. Sull’angolo seguente Nicolazzo stacca su tutti ma lambisce il palo. Al 16’ ancora su angolo Aquilino di testa centra la traversa. Il Cutro si fa vivo intorno al 20’ con un tiro da fuori di Le Rose alto. Prima del riposo punizione per l’Omega. Batte Di Maggio, palla deviata dalla barriera sui piedi di Corona che calcia di prima intenzione. Palla sul palo e poi ancora sui piedi di Corona che calcia nuovamente e stavolta è Zizza ad opporsi e salvare miracolosamente il Cutro.

In avvio di ripresa non accade nulla fino al 16’ quando Bonanno compie una discesa arrembante sulla destra, cross perfetto e stacco altrettanto perfetto di Ficara sul primo palo che spizzica il pallone quel tanto che basta per mandarlo in fondo al sacco. Sarà il goal partita. Al 28’ ottimo scambio Catalano-Corona ma al momento di calciare l’attaccante viene tradito da un rimbalzo anomalo del pallone. E allora il Cutro ci crede e si fa avanti nel finale. Al 36’ tiro di collo di Parise e palo pieno a Tiziano battuto. Al 41’ Montesano su punizione scheggia la faccia esterna dello stesso palo. L’Omega tira un sospiro di sollievo e mette tre punti in carniere prima della sosta. Ora si pensa solo al Casarano che giorno 15 sarà di scena all’Abenavoli per l’andata dei quarti di Coppa Italia.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Peppe Maesano ringrazia il Rossano e fa il punto della situazione

giovedì 26 marzo 2009

Prosegue la strepitosa stagione dell’Omega Bagaladi-San Lorenzo. Il Campionato sta volgendo al termine e vede i rosso-verdi matematicamente qualificati ai play-off e con ancora qualche chance da giocarsi per tentare l’aggancio o addirittura il sorpasso in vetta.


Euforico il giovane Presidente Giuseppe Maesano che afferma: “Dobbiamo crederci fino in fondo anche se sarà difficile che il Sambiase, che ha disputato un campionato pressoché perfetto, cada nuovamente come ha fatto domenica contro il Roccella. Noi siamo già molto contenti se le cose dovessero finire così, ma penso che qualche altra bella soddisfazione possiamo benissimo togliercela”.

Ovviamente Peppe Maesano si riferisce alla Coppa Italia Dilettanti che vede l’Omega Bagaladi-San Lorenzo già qualificata ai quarti di finale avendo battuto i siciliani del Città di Bagheria agli ottavi. Ed è proprio sul brillante cammino in Coppa che si sofferma nuovamente il giovane presidente: “E’ stata una gioia enorme conquistare la Coppa Italia Regionale, un’immensa soddisfazione che ci ripaga dell’impegno, degli sforzi e della passione che mettiamo da anni alla guida della società. Ce la siamo meritata, se la sono meritata i tifosi ed i due Comuni di Bagaladi e San Lorenzo che hanno creduto e credono nel calcio come strumento di promozione sociale e territoriale”.

Infine il pensiero va al Rossano, battuto domenica scorsa sul proprio terreno grazie alla diciassettesima “perla” di Vittorio Di Maggio che, da ex, non ha esultato: “Voglio ringraziare a nome della società tutta la dirigenza del Rossano ed i suoi tifosi che ci hanno riservato una straordinaria accoglienza. E’ una società seria, che ha ben fatto in questa stagione e che, anche per la città che ha dietro, merita sicuramente miglior fortuna”.

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

Noi vinciamo a Rossano, il Sambiase cade in casa col Roccella. -2!!!

domenica 22 marzo 2009

Vittoria esterna firmata da una punizione magistralmente battuta da Vittorio "RE" Di Maggio sul difficile terreno di Rossano che arriva in contemporanea con un brutto scivolone interno del Sambiase contro un Roccella impegnato nella lotta per la salvezza.

Adessio siamo a -2 dai giallorossi lametini e dobbiamo crederci fino alla fine!!!

ECCO IL RESOCONTO DELLA GARA

ROSSANO: Ramunno 6, Blaiotta 5.5 (dal 6’ st Tortora 6), Carrozza 6, Giuffrida 6, Morano 7, Tankoua 6, Urso 6, Calomino 6.5 (dal 6’ st Lavia 6.5), Gallo 5 (dal 30’ Brillante 6), Zangaro 6, Varrica 5.5. In panchina: Ferro, Calabretta, De Santis, Dine Ayub. Allenatore: Massimo Costantino 5.5

BAGALADI: Tiziano Sv, Bonanno 6.5, Scarpatura 6, Falduto 6.5, Pipitò 6.5, Nicolazzo 6, Laurendi 6.5 (12’ st Attinà 6), Aquilino 6, Corona 5.5, Di Maggio 7, Ficara 6.5. In panchina: Fortugno, Condito, Catalano, Russo, Di Lorenzo, Delfino. Allenatore: Sergio Campolo 6

MARCATORI: al 12’ Di Maggio

ARBITRO: Di Stefano di Brindisi 2 (Frangiapane e Trapasso di Cz)

NOTE: spettatori 250 circa con una decina di ospiti, ammoniti: Giuffrida, Morano, Tankoua, Varrica (R) e Falduto (B). Espulso al 10’ st Tankoua per doppia ammonizione. Al 15’ del st allontanato dalla panchina il presidente Cataldo Carrozza. Gli ultras di casa prima dell’incontro hanno esposto uno striscione per dimostrare la loro vicinanza alla squadra dopo gli eventi accaduti in settimana. Angoli 4-2 per il Rossano. Recupero 2’ pt e 4’ st.

ROSSANO – Non si poteva concludere peggio la turbolenta settimana del Rossano. I bizantini perdono contro un cinico Bagaladi che porta a casa tre punti importanti grazie ad una punizione magistrale di Vittorio Di Maggio che ha rinuncia all’esultanza del gol dopo le tante stagioni passate in rossoblu con la maglia della Rossanese, in D ed in Eccellenza. Un giocatore esemplare: bravo e corretto, ma che il popolo bizantino non scopre di certo adesso. Poi uno striscione esposto prima della gara dagli ultras della “Brigata Bizantina” in tribuna Crosetto che citava: «3° in classifica, invece di premiarvi vi dimezzano lo stipendio – siamo con voi»; un chiaro sintomo di contestazione pacifica e di sostegno alla squadra. Il resto della partita, invece, ha regalato solo sbadigli sia da un lato che dall’altro del campo; con una direzione arbitrale, diretta dal brindisino Di Stefano, che ha rasentato lo scandalo, degna di un mediocre torneo calcistico amatoriale. Un contorno di situazioni, insomma, che sommato alla scarsa verve realizzativa e di gioco ha reso l’incontro di calcio da sbadiglio costante. Nel frattempo continua la striscia “no” del Rossano tra le mura amiche dove non centra una vittoria interna dallo scorso 18 gennaio con la Gallicese (1-0).
La sequenza del gol di Massimiliano PITERA' tratta dal sito ufficiale dell'AC ROSSANO.














Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

O.Bagaladi-San Lorenzo - Bagheria 1-0. Siamo ai quarti

mercoledì 18 marzo 2009

L'OMEGA BAGALADI-SAN LORENZO BATTE IL BAGHERIA ED APPRODA AI QUARTI DI FINALE DI COPPA ITALIA DILETTANTI. LA STRADA E' LUNGA MA CONTINUIAMO A SOGNARE!!!!

O.BAGALADI: Tiziano 6, Di Lorenzo 6,5, Scappatura 6, Falduto 6,5, Pipitò 6,5, Nicolazzo 7, Candito 6,5 (31’st Delfino sv), Aquilino 7,5, Corona 7 (47’st Attinà sv), Di Maggio 6,5, Laurendi 6. In panchina: Fortugno, Catalano, De Pasquale, Russo F., Ficara. All. Campolo

BAGHERIA: Fricano 6, Parisi 6,5, Bonanno 6, Martino 5,5, Flamia 6 (27’st Cannizzaro sv), Restivo 5,5, Marino 5 (1’st Coniglio 6), Pizzitolo 5,5, Castello 5,5 (4’st Corona 5), Vabres 6, Prestano 5,5. In panchina: Vasta, Graffagnino, Centineo, Ventimiglia. All. Bellomo

Arbitro: sig. Paolini di Ascoli Piceno (Saccento di Venosa e Verrastro di Potenza)

Marcatore: al 19’pt Corona

NOTE: 500 spettatori circa. Ammoniti Martino e Pizzitolo (Ba), Di Lorenzo, Laurendi e Candito (OB). Recupero 2’ e 4’

di Federico Curatola

BAGALADI. La vittoria nella partita di ritorno regala il passaggio ai quarti all’Omega Bagaladi-San Lorenzo. Il Bagheria che era venuto all’ “Abenavoli” con la convinzione di poter fare risultato e passare il turno si è dovuto arrendere ad una squadra forte e compatta che sta dando parecchie soddisfazioni alla dirigenza ed ai due paesi che la sostengono, Bagaladi e San Lorenzo.

Partita non bellissima ma durante la quale si sono viste delle ottime giocate sia individuali che corali. Sulla supremazia del Bagaladi non si discute. Un goal per mettere in cassaforte le pratica qualificazione, due traverse colpite da Aquilino e Corona ed una difesa che non ha concesso praticamente nulla se non in una o due occasioni. Il Bagheria dal canto suo ci ha provato a mettere in discussione la qualificazione, ma Falduto e Nicolazzo quest’oggi hanno sbarrato la porta a qualsiasi iniziativa nerazzurra.

Gara che sonnecchia un po’ fino al 15’ quando Aquilino, faro del centrocampo bagaladese, su punizione colpisce la traversa. E’ il preludio del vantaggio casalingo che giunge al 19’. Contropiede tutto palermitano con Di Maggio e Corona che scambiano bene in corsa e diagonale angolatissimo che trafigge Fricano per l’esultanza dei tifosi rossoverdi, Il Bagheria reagisce al 23’ su punizione con Marino, il cui tiro finisce di poco alto. Al 26’ poi ai nerazzurri viene annullato giustamente un goal. Vabres infatti si trovava oltre la linea quando è partito il lancio di un compagno. Si va al riposo dopo che un bolide di Nicolazzo su punizione viene deviato in angolo dalla retroguardia nerazzurra.

Nella ripresa Corona va vicino alla doppietta, coordinandosi bene al 1’ e colpendo la traversa con un destro secco. Al 15’ ci prova Di Maggio con palla di poco alta e poi il fantasista rossoverde si rende protagonista di una bella scena di fair play. Dopo aver scartato anche il portiere si ferma, praticamente sulla linea di porta, perché un giocatore del Bagheria era rimasto a terra dopo uno scontro. Applausi per Di Maggio, attuale capocannoniere del campionato.

Al triplice fischio finale, rossoverdi sotto la tribuna a raccogliere l’abbraccio dei tifosi esultanti per questa storica qualificazione ai quarti. Ora si attende di sapere contro chi si giocherà.

video
Foto e video realizzati da Lillo Sergi

Pubblicato da Federico Curatola 1 commenti  

O.BAGALADI SAN LORENZO – AMANTEA 3-0

domenica 15 marzo 2009

O.BAGALADI-SAN LORENZO: Tiziano 6,5, Di Lorenzo 6,5 (21’st Delfino 6), Scappatura 6,5, Falduto 6, Bonanno 7, Nicolazzo 6,5, Laurendi 6 (29’st Russo N. sv), Aquilino 6,5 (17’st Candito 6,5), Corona 7, Di Maggio 6,5, Ficara 6,5. In panchina: Fortugno, Attinà, Pipitò, De Pasquale. All. Campolo.

AMANTEA: Parrotta 5,5, Lanzillotta 5, Staglianò 5, Mercurio A. 5,5, Ucar 5, Miceli 5, Levato 6, Alò 5,5 (21’st Mercurio D. sv), Bruno 5,5 (44’st Scozzafava), Folino 5,5, Mariano 6. In panchina: Andreoli, Battaglia, Benincasa, Perri. All. Ortolini.

Arbitro: sig. Murgieri di Crotone (Tallini di Catanzaro e Lumastro di Crotone)

Marcatori: 17’aut., Miceli, 1’st e 19’st Corona.

Note: spettatori 200 circa, ammoniti: Mercurio A., Ucar e Scozzafava (AM); Scappatura e Falduto (OB).

di Federico Curatola

BAGALADI. Omega Bagaladi – San Lorenzo in scioltezza su un’Amantea che a tratti a mostrato qualità e buon gioco rendendosi anche relativamente pericoloso. Le tre reti di differenza comunque ci sono tutte.

Bagaladi che consolida così la seconda piazza, approfittando dei passi falsi di Praia e Rossano, aspettano la gara di ritorno degli ottavi di coppa italia che si disputerà mercoledì 18 alle ore 15 al “Tina Abenavoli” contro i siciliani del Bagheria, dopo l’ottimo 2-2 conseguito in terra di Sicilia la scorsa settimana.

Ritorna al goal l’attaccante Corona, davvero sfortunato quest’anno tra infortuni e cattiva sorte sotto porta. Due reti scaccia sfortuna per l’attaccante palermitano che sale così a quota 5 segnature stagionali.

In avvio di gara è l’Amantea però a rendersi pericolosa. Al 1’ Mariano tenta un pallonetto ma Tiziano non si fa sorprendere. Al 7’ a cercare il pallonetto è Corona, la cui parabola si spegne sulla faccia superiore della traversa. Il risultato si sblocca al 17’ quando su un cross dalla trequarti di Aquilino, Miceli interviene di testa mettendo fuori causa il proprio portiere col pallone che finisce in fondo al sacco. Il goal galvanizza i padroni di casa che ci riprovano al 22’ con un colpo di testa i poco alto di Bonanno. Al 25’ vibranti proteste per un presunto mani in area ospite non ravvisato dall’arbitro. Al 29’ Corona sciupa da due metri calciando addosso a Parrotta.

Nella ripresa dopo appena trenta secondi il Bagaladi raddoppia. Corona lanciato a rete scavalca il portiere ed elude l’intervento del difensore Ucar segnando il 2-0. Tre minuti dopo azione in fotocopia ma con Di Maggio protagonista che supera Parrotta, ma stavolta la difesa si salva in angolo. Al 19’ terza rete della gara. Di Maggio lancia con precisione verso Corona, l’attaccante s’invola verso la porta e calcia di potenza, Parrotta non trattiene e la palla rotola in rete.

Applausi a scena aperta da parte del pubblico di casa per la prestazione dei beniamini in maglia rossoverde che stanno disputando una stagione davvero stellare. Mercoledì, contro il Bagheria, è facile prevedere il tutto esaurito sugli spalti ed un’altra gara entusiasmante.

Pubblicato da Federico Curatola 1 commenti  

Una bella partita di andata finisce sul 2-2

mercoledì 11 marzo 2009

BAGHERIA: Traina, Martino (71’ Aiello), Bonanno, Centineo, Flamia, Restivo, Parisi, Pizzitola, Castello (55’ Prestano), Vabres, Marino (65’ Corona P.). All. Bellomo.

O.BAGALADI: Tiziano, Di Lorenzo, De Pasquale (86’ Attinà), Falduto, Pipitò, Candito, Bonanno, Aquilino, Corona A., Di Maggio, Catalano (82’ Ficara). All. Campolo.

Arbitro sig. Di Ruberto di Nocera Inferiore (Esposito di Ercolano e Aucella di Torre del Greco)

Marcatori: 8’ Marino; 45’ Aquilino; 50’ Di Maggio; 69’ Vabres.

Note: spettatori 600 (50 tifosi ospiti). Recupero 2' e 3'. Ammoniti Aiello e Pizzitola (BA) Pipitò, Bonanno, Aquilino e Ficara (OB).

di FEDERICO CURATOLA

BAGHERIA. Finisce 2-2 il match d'andata degli ottavi di finale di Coppa Italia tra il Bagheria l'Omega Bagaladi.

Bagheria in vantaggio al 6' con Marino. Poi traversa colpita da Di Lorenzo di testa a fare da preludio al pareggio che giunge allo scadere del primo tempo con Aquilino di testa.

Nella ripresa l'Omega passa in vantaggio con Di Maggio, ma è Vabres al 70' a raggiungere nuovamente il pari con un pallonetto di testa che supera Tiziano a fil di palo. Sugli spalti pubblico delle grandi occasioni, grande correttezza tra le due tifoserie e clima di vera festa.

Maestosa l'accoglienza riservata ai tifosi bagaladesi che certamente ricambieranno la cortesia nella gara di ritorno.
video
il goal di Vittorio Di Maggio (momentaneo 1-2)

Pubblicato da Federico Curatola 1 commenti  

Bagheria - O.Bagaladi: su il sipario!!!

martedì 10 marzo 2009

Per la prima volta nella sua storia, l’Omega Bagaladi-San Lorenzo gioca fuori dai confini regionali.

L’incontro di oggi con il Bagheria, formazione vincitrice della Coppa Regionale sicula, è un evento straordinario per la piccola società reggina, che accantonato ormai quasi del tutto il sogno di vincere il Campionato, con un Sambiase divenuto ormai irraggiungibile, si gioca una buona fetta di stagione in questa doppia sfida valevole per gli ottavi i finale di Coppa Italia Dilettanti.

L’impresa, riuscita lo scorso anno all’Hinterreggio, squadra nella quale militavano alcuni giocatori che oggi vestono la maglia rossoverde, è ardua da conquistare, ma il Bagaladi ce la metterà tutta anche perché potrebbe risultare un modo per essere promossi in Serie D.

La squadra è già da ieri pomeriggio a Bagheria, mentre un pullmann di tifosi è partito stamane per questa sentita e difficile trasferta, la prima fuori Regione per la piccola comunità bagaladese. Sergio Campolo dovrà fare a meno di Nicolazzo, Laurendi e Scappatura, fuori per squalifica, ma potrà comunque contare su un undici di tutto rispetto e finalmente con l’attacco al completo e con un Corona caricatissimo che sfiderà il fratello che milita proprio nelle fila del Bagheria. Anche per Vittorio Di Maggio e Domenico Pipitò sarà una partita speciale poiché giocheranno quasi in casa loro che sono palermitani doc al pari di Angelo Corona.

La probabile formazione che scenderà in campo dal primo minuto sul terreno del Comunale di Bagheria è: Tiziano in porta, Candito, Di Lorenzo, Falduto, De Pasquale a comporre la linea arretrata, a centrocampo Pipitò, Bonanno e Aquilino, in avanti Catalano e Di Maggio a sostegno della punta Corona.

Il Bagaladi spera di ritornare da Bagheria con un risultato ottimale per poi affrontare la gara casalinga di ritorno, che si giocherà mercoledì 18, con maggiore tranquillità. Bagheria diventa dunque un crocevia importante per la stagione dell’Omega Bagaladi-San Lorenzo, che comunque ha già vinto la Coppa Regionale ed ha consolidato la seconda piazza in Campionato.

Niente male per una realtà piccola ma ambiziosa.

Federico Curatola

Pubblicato da Federico Curatola 2 commenti  

SAMBIASE - BAGALADI 1-1. Lo scontro al vertice finisce in parità

domenica 8 marzo 2009

L'attesissimo match di Lamezia Terme tra la capolista Sambiase e l'inseguitrice Omega Bagaladi finisce 1-1. Consolidiamo il secondo posto!

Reti di Burgo e Di Maggio.

Ecco la cronaca della gara (clicca)

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti  

O.BAGALADI - BELVEDERE 4-0. Spettacolo e goal...

domenica 1 marzo 2009

O.BAGALADI: Tiziano sv, Candito 7, Scappatura 6, Falduto 6,5 (22’st Di Lorenzo sv), Pipitò 7, Nicolazzo 6,5, Laurendi 6,5 (5’st Aquilino 6,5), Bonanno 7, Corona 6,5, Catalano 7 (30’st Di Maggio sv), Ficara 7. In Panchina: Fortugno, Attinà, De Pasquale, Delfino. All. Arcidiaco

BELVEDERE: Radunanza 5,5 (28’st Impieri sv), Avallone 5, Perrone 5,5, Giglio 5,5 D’Elia 5,5, Tonti 6, Guaglianone 6, Granito 6,5, Frandina 5 (10’st Giannetti sv), Muraca 5,5 (19’st Piazza sv), Pietravalle 6. In panchina: Iunti, Mariella, Martinetti, Forestieri. All. Infantini

Arbitro sig. Berlingieri di Crotone (Vetere e Ceraso di Crotone).

Marcatori: 16’ Laurendi, 2’st Ficara, 23’st Candito, 25’st Catalano

Note: spettatori 200 circa, ammoniti D’Elia e Tonti (BE). Al 28’st Radunanza costretto ad uscire in barella dopo uno sconto fortuito.

di FEDERICO CURATOLA

BAGALADI. Sei punti in quattro giorni per tenere il passo del Sambiase. Sette goal segnati in due partite a fronte di zero subiti. Sono numeri da capogiro quelli dell’Omega Bagaladi che frantuma il Belvedere in una gara in cui non c’è stata storia.

Il punteggio abbondantemente rotondo avrebbe potuto essere anche più largo per la mole di azioni da goal costruite dai padroni di casa. Anche se la distanza dalla prima della classe rimane di cinque lunghezze, il Bagaladi continua a sperare e si concentra in vista dello scontro diretto di domenica prossima. Turn over per gli uomini di punta dell’organico di mister Campolo. Hanno riposato Di Maggio, Aquilino e Di Lorenzo, poi entrati tutti nella ripresa a risultato quasi acquisito. Ma la squadra disposta in campo faceva paura comunque con Ficara, sgusciante come al solito, Catalano leggermente arretrato a far da spalla al rientrante Corona, molto attivo ma poco lucido sotto porta. Anche dietro la difesa, un po’ ritoccata non ha comunque concesso nulla al Belvedere.

La cronaca. Dopo due occasioni fallite da Corona di cui una, al 10’ clamorosa con la palla che lambisce il palo, il risultato si sblocca al 16’ con Laurendi che liberatosi al limite calcia con forza di destro. Palla sotto la traversa ed in fondo al sacco. Al 35’ bella azione di Bonanno che pecca però di egoismo: con Corona appostato in area piccola il centrocampista calcia malamente fuori.

Nella ripresa il Bagaladi dilaga. Al 2’ gran goal di Ficara. L’esterno rossoverde raccoglie una respinta al limite dell’area, si coordina e calcia in mezza girata spedendo la palla nell’angolino basso, 2-0. Al 18’ è Catalano a provarci con un pallonetto di testa che finisce di poco alto. Al 23’ arriva il terzo goal, anche questo molto bello. Bonanno galoppa sulla fascia destra, tocca in mezzo dove Candito in perfetta solitudine calcia cercando l’angolo più lontano, 3-0. Non passano due minuti e Catalano, inserendosi su un retropassaggio ospite errato, supera in pallonetto Radunanza per la quarta volta.

Guarda i goals della partita

Pubblicato da Federico Curatola 0 commenti